Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Attualitā

M.Occello - A proposito di A22

M.Occello - A proposito di A22autostrada_a22_6.jpgusa_questa.jpgautostrada_a22_5.jpgautostrada_a22_giornale_sentire.jpg
1964, primo colpo di piccone

L’autostrada del Brennero è un esempio di come l’Autonomia sia capace di concepire sogni, strutturarli in grandi progetti, e poi ispirarli e guidarli per decenni. Il nesso tra autostrada e province autonome di Trento e di Bolzano è stretto: gli enti territoriali detengono da sempre (1959) la maggioranza assoluta delle azioni di Autobrennero Spa. Quindi ne esprimono l’indirizzo e le scelte. Certo sono importanti le sintonie e gli accordi con gli altri territori (Verona, Mantova, Reggio Emilia e Modena), ognuno dei quali ha portato le sue idee e la sua forza, ma il motore resta l’Autonomia.

Non parlo di soldi, perchè quello dell’autostrada è forse l’unico caso in cui le due Province, specie negli ultimi  anni, hanno più preso che dato. Parlo di idee, di coraggio, di lungimiranza. Parlo d’interessi comuni anteposti ai campanili. Parlo di capacità di guidare percorsi. La storia dell’Autobrennero ci rivela intelligenza e tenacia. Il Governo italiano aveva altre priorità negli anni 50 e 60. Quindi l’IRI (Istituto per la Ricostruzione Industriale) non fu disponibile a finanziarla. Si dovettero arrangiare i Soci, che contrassero pesanti mutui anche in marchi.

L’Autonomia giocò in quel passaggio una partita eccellente. Con l’Alto Adige spesso nel ruolo di punta. E sempre le due Province autonome riuscirono negli anni 60,...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Attualitā

Attualitā

Isgr.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg