Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Ambiente

Pantelleria, terra di vendemmia eroica

Pantelleria, terra di vendemmia eroicadonna_fugata_10.jpgdonna_fugata_1.jpgdonna_fugata_39.jpgdonna_fugata_37.jpgdonna_fugata_28.jpgdonna_fugata_21.jpgdonna_fugata_40.jpgdonna_fugata_23.jpg
La patria dello Zibibbo

La  vite ad alberello di Pantelleria entra nella Lista Unesco come uno dei patrimoni culturali immateriali mondiali. Secondo il giudizio espresso, la pratica agricola di Pantelleria rappresenta "...un esempio unico nel suo genere di coltivazione della vite, tramandatasi di generazione in generazione nella comunità pantesca".

Su un'isola dove l'acqua si compra e dove i venti passeggiano imperiosi senza chiedere il permesso coltivare la vite e vendemmiare è anche atto eroico: lo si fa inginocchiati nella vigna che a Pantelleria è bassa proprio per resistere ai venti, con due cassettine a portata di mano per selezionare sul posto l'uva: alcuni grappoli per l'appassimento, altri per la produzione dello zibibbo da cui vengono le pregiate etichette Donna Fugata.

Nel poderi dei Rallo, tra terrazzamenti e muretti a secco tipici dell'isola di Pantelleria, si è iniziato a vendemmiare poco dopo ferragosto. Nelle contrade più precoci il verdetto era già più che positivo sin dalle prime ceste: la vendemmia 2014 è persino più abbondante.
E' anche un coltivare eroico: in un'isola che non ha sorgenti idriche e piogge assai scarse, un miracolo accade ogni notte ed è un miracolo della natura. E' infatti la rugiada notturna, dovuta all'escursione termica fra giorno e notte, ad assicurare alle piante l'apporto di acqua di cui...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Ambiente

Ambiente

Isgr.jpg copello_sentire.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg