Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Bruno Haas, la bellezza č splendore necessario

Bruno Haas, la bellezza č splendore necessarioBRUNO_HAAS_foto_c_1.jpgBRUNO_HAAS_foto_c_5.jpgBRUNO_HAAS_foto_c_3.jpgCAM01635.jpg
Rosmini Day 2016

Una conferenza interessante con tanta gente, un pubblico qualificato e... forse una sedia vuota: quella per Rosmini rimasto curiosamente al di fuori delle considerazioni della dotta serata. E così il pubblico numeroso che ha partecipato (con ogni probabilità attratto dalla ghiotta occasione di potersi avvicinare ad un pensiero a torto ritenuto complesso), ha certamente potuto attingere ad una lectio assolutamente magistrale, ma senza poter accedere al cuore del pensiero rosminiano. Se poi si considera che l'evento era organizzato nell'ambito del Rosmini Day dallo stesso Centro Studi che conduce da anni ricerche sul filosofo con lo scopo di divulgarne modernità e attualità, l'assenza appare assolutamente curiosa. Perchè Rosmini alla callologia (studio del bello) ha dedicato intense riflessioni.

Bruno Haas, docente all'università di Dresda, giustamente presentato come lo studioso più attrezzato per parlarne (è grande esperto di Rosmini, Hegel e Kant) ha preferito sostare sulla definizione di bellezza alla luce del dialogo platonico di Ippia, uno dei dialoghi minori dl filosofo greco dove si trovano sette definizioni di bellezza.

“Tre di queste sono assolutamente ridicole” ha esordito Haas “ma le confutazioni che farò vi porteranno verso un naufragio delle altre quattro che non hanno fondamento. Il mio sarà un dialogo aporetico che quind...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Persone e idee

Persone e idee

Isgr.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg