Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Attualità

La strada del ritorno che Emanuela Orlandi non ha potuto fare

La strada del ritorno che Emanuela Orlandi non ha potuto farefiaccolata_emanuela_orlandi_4.jpgfiaccolata_emanuela_orlandi_3.jpg1-pietro_orlandi_2.jpgfiaccolata_emanuela_orlandi_1.jpg1-Pietro_Orlandi.jpg
di Giovanni Pacitti

Cinquecento, poi ottocento, alla fine si calcola almeno un migliaio di manifestanti per la fiaccolata dedicata ad Emanuela Orlandi con meta la Città del Vaticano e quella Piazza S. Pietro dove è cresciuta.

La partenza è stata dalla scuola di musica di Sant’Apollinare dalla quale uscì per l’ultima volta Emanuela. Da lì, per poco più di un chilometro, i partecipanti si son messi in cammino ripercorrendo il percorso che la ragazza quindicenne non riuscì a compiere quel 22 giugno 1983, esattamente trent’anni fa. Per questo la manifestazione è stata denominata “Ritorno a casa”.

La raccolta delle firme della Petizione che Pietro ha fatto al Segretario di Stato con la quale richiede la nomina di una commissione cardinalizia d’inchiesta è passata dal primo migliaio di firme a oltre 154 mila firme, quasi il doppio di quelle relative alla richiesta a Benedetto XVI.

All'epoca si chiedeva di  “fare chiarezza sull’accaduto della scomparsa di una Sua concittadina Vaticana e di accompagnare e sostenere la famiglia per la ricerca della verità (appello rimasto inascoltato dall’Emerito al quale altre volte, gli era stata addirittura impedita una preghiera per Emanuela).

Ho partecipato alla organizzazione della fiaccolata seguendo le prime riunioni, i gruppi di lavoro più o meno impro...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Attualità

Attualità

Isgr.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg