Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Aldo Maria Schmid, la matematica del colore

Aldo Maria Schmid, la matematica del coloredida-new1-003.jpgFoto_Schimd1.jpgFoto_Schimd2.jpgA.Schmid_1972.jpg
di Corona Perer

“Forse il suo sogno era quello di raggiungere un grado di armonia, perfezione e bellezza che, dosando i colori,  portasse nel quadro lo spazio infinito del divenire”.Riccarda Turrina commenta così la straordinaria vicenda umana di Aldo Maria Schmid, l’artista trentino del quale ha curato il primo vero catalogo ragionato. L'artista era nato a Trento, nel 1935, da una famiglia di antiche origini viennesi.
A raccontarci qualcosa di questa vicenda è la vedova, signora Grazia Corradini, che si commuove al ricordo del marito. Alle pareti di casa ci sono le opere che riassumono lo studio dei colori complementari ed il rapporto fra colori primari e secondari che dominò gli anni ’70. A Milano Aldo Maria Schmid aveva frequentato l’ambiente degli artisti e architetti, sostenuto dall’amico trentino Luciano Baldessari. L’analisi delle interferenze fra i contrasti e la fusione di colori, secondo progressive trasparenze e gradualità di pigmenti lo avevano portato a “Non Nero” lo studio sulle permutazioni del colore e sulla sua energia. Un apparecchio elettronico l’avrebbe misurata e un volume sulla teoria del colore avrebbe contenuto la sua ricerca. Ma un incidente lo fermò.

Sono tre decenni che è mancato suo marito. Come lo ricorda?
In questi anni è stato lui a lenire il mio dolore. Glielo confesso: ma...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Persone e idee

Persone e idee

Isgr.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg