Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Alex Leon, il pittore sopravvissuto allo sterminio

Alex Leon, il pittore sopravvissuto allo sterminiomostra_shoah_14.jpgmostra_shoah_11-001.jpgmostra_shoah_6.jpgmostra_shoah_17.jpgmostra_shoah_18.jpg
La Shoah in arte

Il Museo Ţarii Crişurilor di Oradea in Romania conserva le opere di una tragica pagina di storia: la Shoah. Le opere sono venute per la prima volta in Italia nel gennaio 2015, grazie a Fondazione Caritro per la  mostra a Palazzo Calepini  "Tra normalità ed orrore".
Sono opere particolari realizzate da artisti che hanno intuito, nella calma che li circondava, il male invisibile, la cancrena sempre più estesa – anche se ben nascosta per un po’ – della società e della normalità. E che condurrà allo sterminio di massa.

Il Direttore del Museo di Oradea prof. Aurel Chiriac  cura e raccoglie opere dei pittori ebrei "scampati" o morti a seguito dell'Olocausto. "Le opere parlano di orrore all’interno della normalità" spiega Chiriac "sono le grandi vertigini della storia, le tenebre nei destini individuali e collettivi, quando le degenerazioni ideologiche, sociali o religiose hanno avuto il potere di mettere nella categoria di chi non deve esistere gli ebrei" afferma.

Sei gli artisti rumeni che morirono durante l’Olocausto: Ernő Tibor, David Jándi, Jószef Klein, Ernest Grűnbaum, Barát Móric e Leon Alex. Molti di loro nacquero oppure studiarono arte ad Oradea, Furono inghiottiti senza aver avuto a...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Arte e cultura

Arte e cultura

Isgr.jpg colore_rosso.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg