Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Popoli

Unicef: ci sono 59 milioni bambini che soffrono

Unicef: ci sono 59 milioni bambini che soffronounicef.jpgFabio_Bucciarelli_tratta_da_Battle_to_death.jpg
Guglielmo Vasto

Troppi, decisamente troppi: 59 milioni di bambini di 50 paesi vivono in condizioni di emergenza a causa di conflitti e disastri naturali.

Lo denuncia l'Unicef nel Rapporto sull'intervento umanitario 2014 dove compare un appello per raccogliere 2,2 miliardi di dollari necessari per assicurare aiuti umanitari salvavita a 85 milioni di persone, di cui 59 milioni bambini.

Fra i paesi in emergenza, la Siria, l'Afghanistan, il Mali, la Repubblica democratica del Congo, Haiti.

Tra i paesi dove sono in atto gravi crisi umanitarie si segnalano: Mali (circa 450.000 persone sono sfollate), Sahel (la malnutrizione acuta grave colpisce 1,4 milioni di bambini sotto i 5 anni), Haiti (la più grande epidemia di colera del mondo colpisce oltre 600.000 persone e ne uccide 8.000), Angola (1,8 milioni di persone sono colpite dalla siccità), Repubblica Centrafricana (atrocità continue contro i bambini, con quasi la metà della popolazione in urgente stato di necessità).

In Repubblica Democratica del Congo l'instabilità cronica determina 2,7 milioni di sfollati e malnutrizione acuta grave in 2 milioni di bambini, ma poi ci sono le Filippine (il tifone Haiyan ha colpito 14 milioni di persone), la Repubblica democratica popolare di Corea (la malnutrizione cronica colpisce il 28% dei bambini).

In Yemen 13 milioni non dispongono di acqua potabile, oltre 1 milione di bambini malnutriti, in Afghanistan sono aumentati del 30% il numero di attacchi ai bambini nel 2013, nella Repubblica araba siriana e regione  5,4 milioni di bambini siriani colpiti dalla guerra.

Per la Siria e la regione, l'Unicef ha lanciato un appello per 835 milioni di dollari per distribuire aiuti salva vita - come vaccinazioni e acqua - e per favorire la coesione sociale e la pace per costruire un futuro più stabile.

Le risorse che l'Unicef raccoglierà per il 2014 permetteranno di continuare il lavoro svolto nel 2013; anno in cui, ad esempio, sono stati vaccinati contro il morbillo 24,5 milioni di bambini; 20 milioni di persone hanno ricevuto accesso ad acqua potabile per uso domestico e personale; 935.000 bambini hanno ricevuto sostegno psicosociale.
(Roma, 21 febbraio 2014)

Popoli

Popoli

185x190.gif colore_rosso.jpg boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg google_1.png photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif