Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Commenti

Santità, parola-ufo tra i giovani?

Santità, parola-ufo tra i giovani?striscia_short.jpg
Il mondo di Anna - 5

Mi è stato da poco regalato un fumetto che tratta la storia di Antonio Rosmini, intitolato "Il mio Rosmini". In copertina, è particolare il contrasto tra l'immagine antica del volto di un giovane Rosmini e il titolo, scritto con i caratteri tipici della striscia a fumetti; infatti la storia della vita di questo filosofo, fondatore dell'Ordine dei Rosminiani, è narrata in un'insolita versione a vignette della quale SENTIRE ha già scritto > clicca qui.

Devo dire che la storia di un personaggio illustre a fumetto è coinvolgente. La sceneggiatrice Suor Maria Michela Riva, il disegnatore Stefano Ripamonti e la colorista Marina Iovine vogliono far conoscere una figura importante come quella di Rosmini anche a un pubblico più giovane o che di norma non si interessa di filosofia, ritenendo che il fumetto possa essere un mezzo di comunicazione semplice, efficace e più immediato.

E infatti è proprio così, perchè spesso, i ragazzi di oggi tendono a prendere in considerazione poco la vita di figure religiose o la santità stessa. Credo che il motivo sia che alla nostra età ci si pongono domande più immediate, a cui trovare soluzioni quotidiane, come a problemi scolastici, a quelli tra gli amici o con la famiglia. Magari anche per una questione di tempo: ci si alza presto la mattina, si va a scuola, a ora di pranzo si torna a casa, sapendo che il pomeriggio sarà da dedicare a ore e ore di studio.

E anche se ci fosse il tempo e la maturità adatti a parlare e a confrontarsi su un argomento come la santità, probabilmente ci si sentirebbe degli alieni che cercano di comunicare con gli abitanti di un altro pianeta. Piuttosto si tende ad attribuire un'aura di sacralità ai propri idoli, cantanti, musicisti, attori famosi. A "divinizzarli", difendendoli a spada tratta dalle possibili critiche di chi non li apprezza.

Ovviamente può esserci anche chi ha molto a cuore un senso di religione e santità, come una mia compagna di classe, che è profondamente credente e fa delle riflessioni non comuni alla nostra età. Per quanto riguarda me, cerco di ritagliare un pezzettino di tempo alla sera, pensando e riflettendo. Chiedendomi un sacco di cose. Dicendo "grazie" per la giornata trascorsa.

Io stessa probabilmente non avrei fatto delle riflessioni su questo argomento se non avessi approfondito in questo modo "alternativo" e piu accattivante la biografia di una figura così importante, che ha sicuramente il suo perché. Normalmente, leggere della vita di un filosofo non è semplice, ma così, devo dire, che anche io ho affrontato l'argomento con un piacere che non immaginavo.

Rosmini, uomo che, nonostante le sue nobili origini, ha deciso di rifiutare il potere e le ricchezze che avrebbe ereditato dal padre, per inseguire la povertà e la parola di Dio, prendendo i voti a un età poco superiore alla mia, una scelta coraggiosa di cui non ero a conoscenza. Uomo che scriveva testi filosofici insieme ad argomenti religiosi. Uomo che ha reso grande la piccola città di Rovereto, la mia città.

Sarebbe ideale poter leggere le biografie di altri illustri pensatori e protagonisti del nostro passato, in versioni simili a quelle de "Il mio Rosmini". Mi piacerebbe che questo non rimanesse un volume unico, ma fosse il primo di una lunga serie.
Anna Ucosich - 26 gennaio 2014


Gli altri interventi
> Il Mondo di Anna

 

 

Commenti

Commenti

OS_5xmille_185x190.gif 185x190.gif colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner_hotel.jpg Pubblicit_progresso.jpg