Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Viaggi

Arkeotrekking a Madruzzo, sul sentiero delle Madri Antiche

Arkeotrekking a Madruzzo, sul sentiero delle Madri Antichefonte-valledeilaghi.jpgmichela_-_foto_bella.jpgEremo_San_Paolo_-_Prabi_-_Arco.jpgsteli_mag.jpg
Alto Garda

di Michela Zucca* - Si ripetete l'Arkeotrekking, dal 5 al 7 agosto a Madruzzo (Tn) in una delle zone più ricche di statue steli preistoriche, e luogo di rinvenimento di una Madonna Nera arcaica. I luoghi sono quasi tutti sul percorso della strada romana, che ripercorre un itinerario celtico precedente, in quanto si tratta di piste di mezza costa, tipici degli autoctoni. Sono sentieri facili, da percorrere nell'ottica del turismo sostenibile, che di fatto catapultano il visitatore in un'altra dimensione, per la bellezza del paesaggio acquatico, l'assenza di rumore, l'arcaicità dei reperti.

Le tappe riguardano, il primo giorno, Cavedine-Lasino: la passeggiata archeologica con la Grotta dei crani, il Trono della Regina e la Fonte Romana, Castel Madruzzo e San Siro; il secondo giorno, Santa Massenza, Castel Toblino, Torre Guaita, le Marocche di Dro, Prabi, il ponte romano di Ceniga, l'eremo di San Paolo e sant' Apollinare con la Madonna del latte. Il terzo giorno, il Lago di Loppio e l'Isola di Sant'Andrea, e a Riva del Garda - Il Museo delle Madri nel castello.

Per cercare di ritrovare i segni della Grande Madre sul territorio alpino, la prima cosa da fare è analizzare il sito in cui si sospetta una presenza della Dea, simbolica, archeologica, mitica, leggendaria o cristianizzata. Perché anticamente, non era tanto l’immagine ad essere adorata e caricata di significati, ma il l...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Viaggi

Viaggi

Isgr.jpg banner.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner.jpg DECENNALE.jpg logoViaggiareSicuri.jpg