Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Attualitą

Rubati i bonsai del campione italiano Dal Col

Rubati i bonsai del campione italiano Dal ColARMANDO_E_HAINA_DI_FIANCO_AL_FAGGIO_PATRIARCA.jpgbonsai.jpgarmando_dal_col_visto_nel_20101.jpg
Amara scoperta

Una brutta sorpresa per il maestro Armando Dal Col che a Tarzo - nel trevigiano - ha dato vita al Giardino Museo Bonsai della Serenità. Mentre si trovava in Trentino per partecipare ad Arco all'annuale appuntamento di Arco Bonsai gli hanno rubato piante per almeno ventimila euro.

Sono stati rubati tre aceri palmati di età compresa tra i 38 ed i 450 anni, un acero rosso, un acero campestre, un pino mugo a cascata, un carpino bianco e un larice. Il maestro con la moglie Haina è scosso, ma aveva capito tutto appena arrivato a casa trovando tranciato il lucchetto del cancello.

La constatazione è stata amara. Complessivamente i bonsai rubati, tutti di pregevole valore e fattezza, portano il danno ad almeno 20mila euro. Il danno è soprattutto morale.

Armando con la moglie Haina  sono campioni internazionali pluridecorati che in comune nutrono la passione per le piante. Il sogno di una vita si era realizzato qualche anno fa: aprendo il Giardino Museo Bonsai della Serenità di Tarzo. Nel suo giardino di bonsai ce ne sono circa 600. In 50 anni lui ne ha realizzati almeno 2000.

Probabilmente si tratta di un furto su commissione. Ed ora toccherà ai Carabinieri fare delle indagini. La denuncia è stata fatta. Si spera che qualche aiuto possa venire dalle telecamere notturne.

Sono ormai 50 anni che Armando Dal Col, realizza Bonsai. Al Congresso Nazionale dell'Unione Bonsaisti Italiani che si tiene ogni anno ad Arco (Tn) lui non manca mai. C'era anche quest'anno, come sempre, ignaro di quel che gli stava accadendo.

Per lui il bonsai è arte interiore, come ci disse in un'intervista qualche tempo fa.

"Il Bonsai non ha riscontri con nessuna forma d'arte, in quanto è "Arte vivente", ed è per questo che non può mai essere considerato finito mentre un quadro o una scultura rimane immutabile nel tempo". Dunque non sarà facile per chi ha rubato piazzarli sul mercato. Diverso se invece è un collezionista che ha commissionato il furto. Non resta che sperare nelle indagini.

C.Perer - 7 maggio 2014











> ARMANDO DAL COL su Giornale SENTIRE
< una delle creazioni del maestro (foto: C.Perer)

Attualitą

Attualitą

colore_rosso.jpg google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif