Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Ed ora astroSamantha si racconta

Ed ora astroSamantha si raccontacielo.jpgoltre_il_limite_giornale_sentire_58.jpgcielo3.jpg
La scienza diventa show

Ma avrà ancora il tempo di dedicarsi alla scienza e al suo lavoro? Da che è partita e tornata Astrosamantha è ormai diventata una macchina di comunicazione: conferenze, eventi, talk-show e ovunque lei si presenti tanta gente, molti giovani, entusiasmo e calore.

E' stato così anche al Muse di Trento per il Post Flight Tour di Samantha Cristoforetti e dei suoi colleghi, l’americano Terry Virts della Nasa e il russo Anton Shkaplerov della Roscosmos. L'incontro è stato introdotto dal direttore del Muse Michele Lanzinger.


I tre astronauti si sono alternati nel raccontare la loro esperienza. La Cristoforetti ha raccontato quella che definisce un'avventura e un sogno: la stazione spaziale, "l'avamposto dell'umanità nello spazio", come lo ha chiamato, che è stata la sua casa per molti giorni e, fatto che l'astronauta ha voluto sottolineare, contiene molta tecnologia italiana.

"La stazione spaziale – ha premesso Samantha Cristoforetti – è l'unico luogo dove si possono fare esperimenti in microgravità. E' importante poi, anche in vista di missioni più lunghe e impegnative, vedere gli effetti dell'assenza di gravità sul corpo umano".


Passeggiate spaziali, attività extraveicolare, lavoro nei laboratori, procedure di decompressione, preparazione delle missioni, test sul sangue e sul corpo, ma anche vita quotidiana e sensazioni personali hanno calamitato l'attenzione del pubblico. "Nello spazio ha aggiunto Samantha Cristoforetti si fa gioco di squadra ed è importante arrivare preparati in tutto". In orbita, è stato spiegato, si dorme in un sacco a pelo ma è importante anche fare molta attività sportiva per non perdere massa muscolare e ossea. "Riusciamo - ha detto la Cristoforetti - anche a correre grazie ad un'apparecchiatura particolare".

Le risorse sono inoltre molto importanti, come l'acqua che viene quasi completamente riciclata, o i rifornimenti, che arrivano periodicamente in volo. Immagini meravigliose, e veramente uniche, hanno accompagnato un racconto che ha alternato personale e professionale, scientifico e umano; sullo sfondo un pianeta azzurro, delicato, prezioso, che, visto dallo spazio, segue un ritmo lontano dalla frenesia che conosciamo.





 



> Samantha in tour a Trento

Persone e idee

Persone e idee

banner.jpg DECENNALE.jpg colore_rosso.jpg apivita.jpg 1OS_5xmille_185x190.jpg