Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Scatti d'autore

Baessa 1310, Lagorai Fotografato

Baessa 1310, Lagorai Fotografato1-Baessa_1310_Valentina_Sommariva.jpg1-Baessa_1310_Tiziano_Rossano_Mainieri.jpg
Arte Sella e la Fotografia

A distanza di un anno Malga Baessa riapre le porte alla fotografia: dal 20 luglio al 31 agosto 2013 la malga in Val Calamento ospita le nuove opere realizzate nell'ambito del progetto "Baessa 1310. Lagorai Fotografato", avviato lo scorso anno da Arte Sella e Fondazione Fotografia Modena con il supporto del Comune di Telve e dell'Azienda per il Turismo Valsugana-Lagorai. Protagonisti della nuova edizione sono Valentina Sommariva, Tiziano Rossano Mainieri, Filippo Giacomo Barozzi e Francesco Mammarella, studenti del primo e del secondo anno del Master di alta formazione sull'immagine contemporanea di Modena.

Filippo Giacomo Barozzi (foto in alto) si è spinto sulle cime più alte del Lagorai e nei bivacchi alpini per raggiungere i diari di vetta lì conservati. Sulle loro pagine le tracce del tempo e delle intemperie si sovrappongono alle frasi scritte da quanti prima di lui hanno compiuto lo stesso percorso: da famiglie a gruppi di amici, da avventurieri solitari ad appassionati della montagna, in una varietà che arriva a includere ironici e improbabili latinisti.

L'interesse per la storia, in particolare quella della Prima Guerra Mondiale, fa da sfondo alle fotografie di Francesco Mammarella (Lanciano, 1984) che ha ritratto strade e sentieri bellici in ampi paesaggi per mostrare la natura dei luoghi dove i soldati italiani e austriaci si sono affrontati in una logorante guerra di posizione durata tre anni.

La varietà umana e naturale del territorio è infine il tema affrontato da Valentina Sommariva (foto centrale) che affianca a immagini di specie naturali ritratti di persone che per diverse ragioni vivono il territorio: dai malgari ai turisti, dagli amanti della montagna a chi vi lavora. Illuminati da una luce teatrale i soggetti sono rappresentati tutti, allo stesso modo, come protagonisti della scena, compartecipi senza gerarchie a costituire la forza di un territorio capace di accogliere anche specie aliene al contesto.

La grandiosa potenza della natura ha portato invece Tiziano Rossano Mainieri (foto a lato) a indagare il rapporto tra alberi e rocce, elementi caratteristici del paesaggio alpino. Se la solidità delle rocce lascia pensare a una loro possibile supremazia, le fotografie mostrano come la capacità di resistenza e di adattamento degli alberi abbia prodotto risultati inattesi: dalla  formazione di boschi pensili all'esistenza di diverse e inaspettate forme simbiotiche.

Il progetto "Baessa 1310. Lagorai Fotografato" è promosso da Arte Sella, Fondazione Fotografia Modena, Comune di Telve, APT Valsugana-Lagorai e WWF. La Mostra sarà aperta fino al 31 Agosto 2013.

Scatti d'autore

Scatti d'autore

colore_rosso.jpg boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif banner_hotel.jpg