Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Monsummano Terme, Biennale di incisione

Monsummano Terme, Biennale di incisione  kraczyna.jpgFOTO_ANGELA.jpg
Ottava edizione

Monsummano Terme ospita a Villa Renatico Martini la 8^ edizione del Premio Internazionale Biennale d’incisione Città di Monsummano Terme.

La manifestazione offre un singolare incontro tra due grandi maestri di fama internazionale, Angela Occhipinti e Swietlan Kraczyna, artisti che con i con loro fogli ci permettono di ripercorrere particolari momenti dell’arte contemporanea vissuti in maniera seria e coerente da entrambi, anche se con tecniche e stili differenti.  

Centocinquanta i giovani incisori, allievi di ventuno Accademie di Belle Arti Italiane, trecento opere partecipanti, sessantotto artisti selezionati presenti in una manifestazione che evidenzia, grazie ai pregevoli fogli esposti, un ricco bagaglio culturale pieno di valori artistici e varietà di linguaggi, di tematiche e tecniche originali per ideazione e esecuzione.

La Biennale d’Incisione città di Monsummano Terme ha permesso di diffondere per sedici anni, in maniera onesta e scientifica, come si esegue e come si legge un’incisione: durante queste manifestazioni tradizione e  gusto estetico, vengono spiegate le tecniche e come si eseguono, raccontate le storie dei grandi maestri e delle Accademie, dove hanno avuto origine i mezzi grafici.

"Oggi stiamo ampliando i nostri orizzonti rivolgendo attenzione anche alle nuove tecnologie, che nascono dalle esigenze di  una società in continua evoluzione, anche se non ci si deve mai dimenticare le regole e le tradizioni" spiega Paola Cassinelli curatrice dell'evento.

L’esposizione ha lo scopo di mostrare al pubblico l’impegno col quale vengono preparati  dai loro docenti i giovani allievi delle Accademie di Belle Arti, offrendogli una prima, ma notevole, possibilità di vedere esposti i propri lavori in una sede prestigiosa, corredati da un catalogo scientifico, che contiene tutte le fotografie delle opere presenti in mostra, accompagnate da brevi, ma onesti curricula, forniti direttamente dai partecipanti.

Le opere esposte testimoniano una grande nobiltà d’intenti e s’impongono per genuinità, correttezza e sicura crescita professionale, decretando un ulteriore successo della fondamentale e insostituibile curiosità che nasce dal “fare incisione”.

Il premio internazionale è stato vinto da Irma Perniola - Accademia di Belle Arti di Lecce con "Metamorfosi".




< nella foto a fianco Angela Occhipinti e (sopra) Swietlan Kraczyna

Arte e cultura

Arte e cultura

colore_rosso.jpg boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif