Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Viaggi

Bit 2016

Bit 2016bit-2011-a-milano.jpg32540-0.jpgente-turismo-egiziano.jpgLibia_alla_Bit.jpgbit_2016.jpg
A Milano la industry turismo

11 febbraio 2016 - Bit 2016 è salpata: edizione che dirà molte cose. E' la prima dopo Expo e arriva dopo che TTG ha ormai consolidato il suo ruolo. Per tre giorni, dall’11 al 13 febbraio, riunisce nel cuore del quartiere di Fiera Milano a Rho gli operatori del turismo di tutto il mondo. Espositori e buyer sono a Milano per sviluppare il proprio business.

Tra le novità extraeuropee Iran e Azerbajan mercati con potenzialità per il settore turistico tutte da sondare. La distensione dei rapporti diplomatici con l’Europa ha portato in Iran molti turisti: secondo i dati del ministero del turismo iraniano, a partire dal 2013 il turismo dal Vecchio Continente è aumentato del 240% e l’estate scorsa il Paese sarebbe stato visitato da circa 1,49 milioni di visitatori europei.
L’Azerbaijan sta acquistando un peso sempre più importante: nel 2014 il paese ha contato oltre 2 milioni di arrivi turistici internazionali, grazie alla ricchezza del patrimonio storico, culturale e naturale.

Non mancano Bulgaria, Grecia, Croazia, Romania, Cipro e Polonia. Tra i Paesi più fedeli a Bit la Turchia si conferma uno dei maggiori investitori in termini di spazi espositivi, a riprova dell’importanza che la manifestazione riveste come “amplificatore” per la promozione della destinazione.
 
I paesi del continente africano sono alla Bit co il Senegal, tra le prime dieci destinazioni turistiche dell'Africa e la prima in Africa nera francofona, che si pone l’obiettivo di 2.000.000 di turisti entro il 2018.

Il Sud America è presente con il Messico, i cui flussi turistici nella prima metà del 2015 hanno fatto registrare secondo il Ministero del turismo un’impennata di addirittura 7 punti percentuali rispetto al 2014. L’Argentina (uno degli espositori storici) ha registrato un +3,3% nel 2014.

Cortina Marketing ha presentato nel suo spazio (78 mq. in cui le Dolomiti la fanno da padrone) il suo brand e le sue potenzialità. E' tornata  San Marino e anche la Regione Friuli.
                
Bit ha deciso di puntare sui settori che fanno registrare in Italia le migliori performance anche nei mesi invernali del 2016, come il turismo culturale ed enogastronomico, seguito da quello dedicato a fitness e benessere e dal turismo d’affari e congressuale, che sta vivendo un momento di ripresa. Una strategia che, in linea con quella del Gruppo Fiera Milano, vuole valorizzare i segmenti in crescita, con un occhio a possibili future acquisizioni.

Sono state allestite 4 macro aree espositive - LEISURE WORLD, LUXURY WORLD, MICE WORLD e DESTINATION SPORT  per espositori, buyer e visitatori.

Tra le Regioni italiani partecipanti, da segnalare la Regione Toscana, che investe nella promozione di tutti i segmenti. La Regione Lombardia ha quest’anno ampliato la propria presenza all’interno di LEISURE WORD includendo uno stand di 100 mq nell’area Food&Wine.Regione Emilia Romagna insieme a Sardegna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche e Umbria, tutte con spazi in linea con l’anno precedente.Mancano ancora invece  Trentino e Alto Adige che però avevano investito in modo cospicuo su Expo 2015.

Spostandosi più a Sud, rinnovano la partecipazione anche le Regioni Puglia, Basilicata e Calabria, quest’ultima con un ampliamento degli spazi espositivi, che per questa edizione arrivano a coprire 700 mq. Un segno indiscutibile che l’intera penisola conferma Bit2016 come volano del turismo nei propri territori.
 

Viaggi

Viaggi

banner.jpg colore_rosso.jpg 185x190.gif banner_gusti.jpg viaggio_2.jpg banner_hotel.jpg logoViaggiareSicuri.jpg