Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Commenti

Capitale umano, i dati Istat ci possono quantificare?

Capitale umano, i dati Istat ci possono quantificare?
di Corona Perer

I dati statistici diramati dall'Istat sembrano onestamente una non-notizia. Non essendo un economista vorrei commentare su un piano umanistico ben sapendo che la statistica è la più inesatta tra le scienze esatte. Ma qualche riflessione sulla notizia in sè e come è stata data si possono (si debbono) fare.

La  prima reazione di individuo che produce reddito (e che come tutti ha fatto i conti con la crisi economica) è di profondo disagio. Stiamo dicendo che l'individuo / la persona  è unità quantificabile economicamente ? Pare di sì. A chi giovano queste valutazioni in ambito Ocse? Proviamo a darci una risposta, ci aiuterà ad essere vigili sulla notizia.

Fare una stima del capitale umano, inteso come capacità di generare reddito, quando molto del talento italiano che può generare reddito resta inespresso (pensiamo ai giovani disoccupati), sembra un inutile triplice salto mortale. Tra l'altro tra l'esodato (che non può produrre reddito) e il pensionato d'oro che piglia anche più di una pensione, e che rientra nei calcoli statistici in quanto "individuo che produce reddito", è evidente che ogni quantificazione di questo valore pro-capite salta.

Quanto l'Istat dice che "...il differenziale è da mettersi in relazione alle differenze di r...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Commenti

Commenti

copello_sentire.jpg colore_rosso.jpg banner.jpg DECENNALE.jpg