Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Scatti d'autore

La Guerra in fotografia

La Guerra in fotografiaQuell-aprile-a-Sarajevo_large.jpgatlate_delle_guerre_2.jpgFabio_Bucciarelli_tratta_da_Battle_to_death.jpgCarri-armati-italianI.jpg
Vita da reporter

Raccontare la tragedia della guerra per quello che è, entrando nella vita di chi la subisce, analizzandone i risvolti geo-politici e umani: pura follia, quella che porta l'uomo a risolvere le difficoltà con la logica della forza e della prevaricazione.

Tentano questa operazione ogni giorno i reporter di guerra che senza enfasi e retorica, a colpi di clic, fotografano questa tragedia che un uomo evoluto dovrebbe cancellare senza esitazioni dalla faccia della terra.

A nulla servono le lezioni della storia. Basterebbe ricordare il triste elenco delle nazioni coinvolte nella Prima Guerra Mondiale: Germania, Impero Austro-Ungarico, Impero Ottomano, Bulgaria. Inoltre la Triplice Intesa e i loro alleati. Ovvero: Gran Bretagna, Francia, Russia, Belgio, Italia, Stati Uniti d'America, Serbia, Romania, Giappone, Canada, Australia, Sudafrica, Cina. Tutti paesi che non sono più in guerra, ma partecipano ad altre guerre.

I teatri del dolore sono cambiati e si chiamano Siria, Iraq, Afghanistan, Centrafica solo per citarne alcuni.

Ma sono molte di più le guerre, costantemente rimosse dalla società civile. E che restano spesso orfane anche di documentazione nell'indifferenza del mondo. Basterà citare un paese: l'Ucraia. Chi si ricorda ancora della guerra iniziata e mai finita qualche anno fa da Putin?
Pochi, purtroppo.

www.giornalesentire.it




LEGGI
Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo


 

Scatti d'autore

Scatti d'autore

colore_rosso.jpg boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif banner_hotel.jpg