Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Chiara Fumai, Der Hexenhammer

Chiara Fumai, Der HexenhammerMuseion_Biscotti_51.jpgMuseion_Biscotti_55.jpgMuseion_Biscotti_58-001.jpgMuseion_Biscotti_50.jpgMuseion_Biscotti_55-001.jpg
Ulrike: donna o strega?

(Bolzano,  Corona Perer) - Parole, atti, pensiero che vanno a rompere l'immaginario femminile dell'epoca, sublimato da un rossetto mai troppo sgargiante, che incornicia un sorriso composto, un filo di perle, i capelli di fresca piega, possibilmente biondi, sempre perfetti, tanto borghesi.

Una strega o una donna contro? Presentata come una strega, la terrorista tedesca Ulrike Meinhof è in realtà una donna contro il sistema nella visione di Chiara Fumai che con  Der Hexenhammer allestita nella project Room di Museion ne presenta artisticamente il pensiero e sembra scuotere il visitatore e sussurargli: "cambiare visione e prospettiva è utile, serve, ti fa bene".

Atto artistico o atto politico? Certamente atto artistico. Chiara Fumai (37 anni ma già importanti mostre presso importanti istituzioni come MACRO Testaccio, Fondazione Querini Stampalia, e partecipazioni a dOCUMENTA  e Kassel, nonchè premio Furla alla biennale d'eccellenza per l'arte contemporanea dedicato ai giovani talenti italiani), va vivere la storia della giornalista tedesca approdata alla militanza armata.
Le dà voce e la incastona in un periodo di storia che ebbe il suo caposaldo nel trattato medievale Malleus Maleficarum contro la stregoneria (fu pubblicato da due frati domenicani Kramer & Sprengler nel 1478 e venne tradotto in tedesco con Der H...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Arte e cultura

Arte e cultura

Isgr.jpg colore_rosso.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg