Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Commenti

M.Occello - Il marinaio che abbandonò la nave

M.Occello - Il marinaio che abbandonò la navecosta.jpgaerea_recupero_Costa.jpgcosta_2.jpgconcordia.jpgSchettino_Libro20.jpg
Sedici anni e 1 mese

La Corte di Appello di Firenze ha confermato la  condanna di Schettino  a 16 anni di carcere per il naufragio della nave Costa Concordia avvenuto il 13 gennaio del 2012 all’Isola del Giglio, che provocò la morte di 32 persone. Il Pubblico Ministero aveva chiesto 27 anni. La gente del Web avrebbe voluto l'ergastolo. La gente di mare lo ha da tempo mandato all'inferno.

Sono ligure, appartengo a una famiglia di marinai e con il latte ho bevuto le regole del mare. La prima è l'onore del capitano, che abbandona la nave per ultimo o s'inabissa con la sua barca. E' una regola scritta nei cuori, che da sempre si tramanda da padre (e madre) in figlio. Insieme all'imperativo di prestare soccorso e salvare le vite umane: anche quelle dei nemici in guerra. Regole uguali sotto tutte le stelle di ambedue gli emisferi, ovunque ci sia un marinaio.

Non voglio entrare nelle polemiche che hanno accompagnato il processo penale nei due gradi di giudizio o nei ragionamenti della difesa e dell' accusa; nè intendo valutare il pregio dei loro argomenti. La giustizia farà il suo corso, proseguendo in Cassazione, e quello sarà il giudizio definitivo della legge. E nemmeno mi interessano più di tanto le opinioni che hanno riempito i giornali in questo tempo lungo. E tantomeno la curiosità morbosa o i pettegolezzi che hanno circondato il caso.

A me basta ri...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Commenti

Commenti

copello_sentire.jpg colore_rosso.jpg banner.jpg DECENNALE.jpg