Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Salute

Chimica e cellule tumorali

Chimica e cellule tumoraliabitudini_quotidiane_dannose_salute.jpg
Gli studi di Mark Sircus

Che le cellule tumorali vivano in un ambiente estremamente acido e privo di ossigeno lo disse Otto Heinrich Warburg, premio Nobel nel 1931 per la sua tesi "La causa principale e la prevenzione del cancro". Si dà il caso che il bicarbonato di sodio sia uno dei più potenti alcalinizzanti. Ebbene, associando il limone al Bicarbonato, si ottengono effetti positivi contro il cancro.

Il bicarbonato di sodio, umile composto e molto a buon mercato, secondo recenti e sorprendenti ricerche farmaceutiche può curare e aiuta a prevenire. Non solo, allevia molto significativamente anche gli effetti secondari negativi della chemioterapia. Oggi la lotta al cancro che si porta avanti si basa su tre procedure molto rischiose e altamente invasive la chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia.

Le cellule sane vivono in un ambiente alcalino, ossigenato, consentendo il funzionamento normale, basti pensare che privare una cellula del 35% di ossigeno per 48 ore può  innescare il processo canceroso perchè le sostanze acide respingono ossigeno, mentre le sostanze alcaline lo attraggono. I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini, quindi il cancro non sarebbe altro che un meccanismo di difesa che hanno alcune cellule del corpo per sopravvivere in un ambiente privo di ossigeno e alcalinità.

Ma con 1/2 litro di acqua, il succo di 3 limoni e 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio preso a stomaco vuoto al mattino, si può intraprendere una misura preventiva. Il bicarbonato di sodio è infatti noto come antico metodo per accelerare il ritorno a livelli normali di bicarbonato nel corpo.

Mark Sircus autore del saggio medico “Vincere la guerra al cancro" affronta la questione del bicarbonato di sodio e degli impressionanti successi nel 99 per cento dei casi di cancro al seno. Il cancro della vescica può essere curato in breve tempo, completamente e senza chirurgia, chemio o radioterapia. Il bicarbonato di sodio applicato ai tumori li fa scomparire rapidamente.

Una prova? Molti dei trattamenti chemioterapici attualmente includono bicarbonato di sodio, con la scusa che “aiuta” a proteggere i reni, il cuore e il sistema nervoso del paziente è un dato di fatto. Ed è stato già stabilito che la somministrazione di chemioterapia senza bicarbonato può uccidere il paziente.

Il “successo” della chemioterapia è proprio il bicarbonato di sodio che agisce, non solo per fermare metastasi ma anche per ridurre al minimo gli effetti collaterali dannosi della tossicità chemioterapica.

Con questo articolo non si consigliano cure, si fa solo informazione su uno dei composti delle cure anti-cancro e su come un uso quotidiano del bicarbonato possa aiutare nella prevenzione. Lo diciamo a tutti quei lettori prevenuti che ritengono non si possa fare informazione sulla salute in una rivista generalista.
Emilio Luzza - 23.4.2014

Salute

Salute

banner.jpg DECENNALE.jpg apivita.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner.jpg