Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Attualitą

Rete e truffe online: come difendersi

Rete e truffe online: come difendersidida.jpgsalva.jpgfacebook-book-book.jpg
Informati e...salvati

Ci sono alcuni accorgimenti da mettere in atto. Sembrerà strano, ma non tutti ancora li praticano. Regola numero 1:  proteggi il computer con AntiVirus e dispositivi di filtraggio.

Installare un programma AntiVirus è un buon modo per proteggere il PC da eventuali "virus informatici" provenienti da siti, email, CD masterizzati, dispositivi di archiviazione.
È consigliabile: effettuare aggiornamenti frequenti sul sito del produttore o attraverso gli aggiornamenti automatici (live update); utilizzare programmi per la gestione della posta elettronica perchè in grado di filtrare le email inviate con scopi illeciti utilizzare dispositivi Firewall per controllare il flusso di informazioni che partono e arrivano al computer. Si possono facilmente scaricare da Internet o acquistare.


Aggiorna spesso il sistema operativo
Le aziende produttrici dei Sistemi Operativi rendono disponibili online e scaricabili gratuitamente, gli aggiornamenti degli stessi. Si tratta delle cosiddette "patch" che incrementano, tra l'altro, la sicurezza dei programmi. Scaricare le patch previene l'utilizzo fraudolento delle cosiddette "vulnerabilità" dei programmi. Scarica files solo da fonti attendibili, note e sicure. Condividere o scaricare files su Internet significa lasciare una "porta aperta" a rischio di virus. Particolari software, denominati spyware, possono avere facile accesso e "catturare" via Internet informazioni personali ad insaputa dell’utente. E’ buona norma evitare di condividere o scaricare files.
In caso, è consigliabile utilizzare sempre antivirus e Firewall e ricorrere solo a fonti attendibili, note e sicure.
 
Controlla la sicurezza del sito prima di fornire dati riservati
È opportuno non inserire in nessun sito web password o numeri di carte di credito/debito, senza aver prima verificato che la trasmissione dati risulti "sicura" e che il sito web sia autentico. Ecco come fare: controlla sempre la presenza del prefisso "https://" nell'indirizzo web. Verifica che sia presente l'icona "lucchetto chiuso" nella barra di stato del browser. È importante sapere che la modalità per accedere all'Internet Banking non può cambiare da un giorno all'altro senza una comunicazione ufficiale. E, in particolare, è necessario diffidare (assolutamente) di richieste dei codici fuori dalle pagine ufficiali del sito, magari in pop-up (una finestra aggiuntiva di dimensioni ridotte). Se dovesse capitare, denuncia subito l'accaduto alla banca.

Evita il “salvataggio automatico” delle password sul browser
I codici di identificazione (Codice adesione e PIN) non devono mai essere "salvati" nella memoria del browser o del Personal Computer. Per sicurezza, verifica che non sia attiva la funzione di "completamento automatico" del browser:
> Da Internet Explorer:
Cliccare sul menu "Strumenti" ed attivare "Opzioni Internet"
Cliccare quindi sulla voce "Contenuto" e "Completamento automatico"
Se presente, eliminare il "flag" dalla voce "Nome utente e password sui moduli" e cliccare sui pulsanti "Cancella moduli" e "Cancella password"
Premere OK e chiudere quindi le finestre di opzioni aperte
> Da Mozilla Firefox:
Cliccare sul menù "Strumenti" ed attivare "Opzioni"
Cliccare quindi sulla voce "Privacy", "Impostazioni" e, inserire il "flag" in "Password salvate" Premere OK per chiudere la finestra di opzioni
 
Scegli un pin sicuro
Per la creazione di un nuovo PIN è opportuno non utilizzare codici facilmente associabili alla propria persona, come ad esempio la data di nascita, oppure troppo banali. Modifica la password di accesso ai servizi online frequentemente e soprattutto se ritieni che qualcuno ne sia venuto in possesso.
Utilizza la password dispositiva solo a conferma di operazioni inserite da te
Poni attenzione ad eventuali anomalie rispetto alle abituali modalità con cui viene richiesto l’inserimento delle tue password sul servizio Internet Banking: di norma la banca  non chiede mai l’inserimento della password dispositiva se non per confermare operazioni già impostate da te. I truffatori cercano di carpire i dati personali degli utenti richiedendo loro, in momenti nei quali non è previsto l'inserimento, le password dispositive ottenute dal token.
 
Evita la diffusione dei dati personali
La divulgazione di informazioni personali, attraverso i social network, le email e il telefono, aumenta il livello di vulnerabilità.
È preferibile essere cauti nel rendere noti i propri dati. È consigliabile non postare mai i dati personali come numero di telefono, data di nascita, indirizzo. Tali informazioni possono essere utilizzate dai truffatori per scopi illeciti.
 
Usa il buon senso
Se una email ti appare sospetta, fai affidamento sul tuo buon senso, usa la dovuta cautela e ricorda le regole d’oro.
Accertati della sua provenienza, sii prudente con gli allegati e, nel caso in cui la mail contenga un link, ricorda che con il semplice passaggio del mouse sul collegamento puoi verificare il vero indirizzo a cui rimanda.

Supporto e consulenza
Ufficio Legale Regionale Codacons Trentino Alto Adige :
ROVERETO - Via S.Maria, 39 - 38068
Corrispondenza a: Casella Postale 231

Poste Rovereto Centro 38068 – Rovereto
Telefono: 0464 423193
Si riceve il mercoledì pomeriggio dalle 14,30 alle 16,30
Ufficio Legale Regionale: Avv. Gloria CANESTRINI

 

Attualitą

Attualitą

colore_rosso.jpg google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif