Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Dina Schweizer racconta: ''Io e Riccardo''

Dina Schweizer racconta: ''Io e Riccardo''dida_giornale_sentire-003.jpgDina_21.jpgDina_17.jpgdida_giornale_sentire-001.jpgDina_43.jpgDina_52.jpgDina_53.jpg
ESCLUSIVO

di Corona Perer - Nella sua casa si respira personalità e genio. Alle pareti quadri in cui domina "la donna del vento" la giovane musa che l'artista geniale strappa da una piccola cittadina di provincia e proietta nel jet-set dell'arte.

La casa è accogliente, calda, ordinata, arredata con gusto, grazie a soluzioni architettoniche geniali, come il quadro-scrigno che in realtà cela un angolo pieno di genio. Dentro ci sono le opere dell'artista. E poi le pareti a vetro tra cucina e salotto con le opere astratte da godere fronte-retro.

Nella graziosa anticamera che si apre su un balconcino campeggia la gigantografia del loro momento migliore: Dina e Riccardo, un uomo e una donna che si sono così amati da finire per odiarsi, restando però sempre uniti. Sul tavolo ci sono gli oggetti che vengono realizzati dalla figlia Barbara, apprezzata designer. Tra questi dei vassoi di acciaio di una tale pulizia stilistica da consentire una sola considerazione: la figlia ha certamente ereditato il talento dal padre e si sa, buon sangue ...non mente.

Casa Schweizer è bella per quel che custodisce: il lavoro dell'artista e Dina, memoria vivente di una pagina di storia dell'arte che merita ancora di essere valorizzata appieno. Donna di grande personalità e di rara bellezza. Alta, elegante: una vera opera d'arte, quando lui decide di disegnarle il corpo e di ritrarl...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Persone e idee

Persone e idee

Isgr.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg