Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Andrea Nicolussi Golo, Diritto di Memoria

Andrea Nicolussi Golo, Diritto di Memoriausa_questa-001.jpgemigranti.jpgusa_questa-003.jpglibro.jpgusa_questa-004.jpgdar_alt.jpg
voci di emigranti

Ci tiene a precisare che non si tratta affatto di un pistolotto sull'emigrazione e soprattutto che non racconta partenze, ma semmai ritorni. "E' un romanzo dove accadono delle cose, delle avventure" afferma Andrea Nicolussi Golo autore di "Diritto di Memoria, Canto per mia madre e mio padre emigranti" uscito per i tipi della Biblioteca dell'Immagine. Così accanto all'oceano delle Meriche, c'è anche il basilisco,  figura mitica delle genti cimbre che rappresenta la forza della natura.
Dopo la sua fortunata opera prima ("Guardiano di Stelle e di Vacche") torna nel borgo natio e racconta di un periodo di tempo - gli anni Sessanta - carico di aspettative.
Accademico del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna, Golo - classe 1963 -  lavora come operatore culturale presso l’Istituto Cimbro di Luserna/Lusérnar Kulturinstitut ma come scrittore si è fatto notare dalla critica nel 2011 quando gli è stato assegnato il prestigioso premio “Ostana Scritture di Minoranza” già attribuito negli anni precedenti a Carlo Sgorlon e a Boris Pahor. Ha inoltre tradotto in cimbro il capolavoro di Mario Rigoni Stern “Storia di Tönle” facendosi apprezzare sia dai parlanti dell’antica lingua sia dagli estimatori del Grande di Asiago.
Da sempre attratto dalle vicende degli umili, con "Diritto di memoria" oltre a ridare voce ad...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Persone e idee

Persone e idee

Isgr.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg