Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Scatti d'autore

Erich Dapunt, ''Translucency''

Erich Dapunt, ''Translucency''DAPUNT2.jpgDAPUNT3.jpg
mostra a cura di Luca Chistè

Galleria Prisma (Via Weggenstein 12) a Bolzano ospita da venerdì 21 febbraio 2014  - inaugurazione ore 19 - la personale di  Erich Dapunt "Translucency" a cura di Luca Chistè.

Ventuno stampe in esposizione (tutte in grande formato), raccontano il lavoro che è accompagnato da un corposo catalogo con 48 immagini e testi critici.

Nato il 27 marzo del 1961 a Egna, Erich Dapunt  è diplomato maestro artigiano in fotografia, ha al suo attivo una specializzazione e la pratica in fotografia industriale, ritrattistica, pubblicitaria e di architettura. Vive a Bolzano dove insegna alla Scuola professionale di grafica alternando la sua attività docente a quella di libero professionista.

"Il set fotografico dell'autore è costruito con infiniti ed articolati frammenti di realtà urbane" scrive Chistè in catalogo, indicando nel processo di costruzione dell'immagine il 'vero' segreto del lavoro di Dapunt.

"E' uno sguardo che non cessa mai di essere imprevedibile e che permette ad Erich Dapunt di portare a compimento una personale dissezione sul quotidiano fluire del tempo urbano, cristallizzando l'esperienza fotografica" scrive Luca Chistè che parla di una sorta di "realtà surreale".

"I riflessi catturati da Dapunt infrangono la realtà. I bagliori di luce, le disarticolazioni formali, volumetriche e cromatiche, sono funzionalmente necessarie a questo fotografo per trasfigurare il reale in surreale. Un immaginario dentro il quale Dapunt si muove con sicurezza, eleganza espressiva e raffinatezza estetica, per ricordarci come tutto, nella sua apparente percezione di efficienza e funzionalità, sia in realtà precario e, spesso, in sorprendente disequilibrio" aggiunge il curatore.

"Nel mondo surreale di Erich Dapunt, gli elementi del 'reale urbano' si dissolvono, lasciando spazio alla magia di una reinventata prospettiva. Un "Ready-Made", come direbbe Marcel Duchamp, che mostra, nella sua riconfigurazione linguistica e nel superamento della mera visione estetica, le contraddizioni di cui si nutre".
17 febbraio 2014

Scatti d'autore

Scatti d'autore

colore_rosso.jpg google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif banner_hotel.jpg