Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Commenti

Erri De Luca e le urla di Gerico

Erri De Luca e le urla di GericoDi-la-dal-vetro-con-Erri-De-Luca.jpg1-erri5.jpg
Dentro la ''Parola''

(C.Perer) - Vederlo deporre e sentire le sue parole, almeno per chi è avezzo ai testi sacri e alla letteratura, significa assistere alla sempre ingiusta azione contro il pensiero. Perchè il suo riferimento alle urla che circondano Gerico (e ne provocano la caduta) sta a significare una cosa: il pensiero non lo puoi arrestare, le idee non si possono incarcerare. Gerico cadde per la forza del pensiero che circondò l'azione di Giosuè e da biblista (pur ateo) De Luca lo sa. Lo avranno capito i giudici?

"Ho risposto a parole incriminate con altre parole" ha commentato Erri De Luca che deponeva nel giorno del suo 65° compleanno. "E' la potenza della parola che corrode l'arroganza del potere".

Come noto lo scrittore è accusato di avere incitato al sabotaggio del cantiere della Torino-Lione, in Valle di Susa, in alcune interviste. Il rinvio a giudizio è stato deciso dal gup, Roberto Ruscello. "La Tav va sabotata. Le cesoie sono utili perché servono a tagliare le reti", sono le parole dello scrittore contestate dai pm torinesi Andrea Padalino e Antonio Rinaudo. "Nessun testimone ha tra l'altro detto: sono stato istigato da Erri De Luca" replica l'imputato.

"Per uno scrittore il reato di opinione e' un onore: sono onoratissimo" aveva scritto Erri De Luca ai suoi followers su Twitters e Facebook.

"Le mie parole sulla lotta contro la TAV in Val di Susa stanno tra virgolette nel capo di imputazione firmato dalla Procura di Torino.Quelle parole stanno tra virgolette come prova del crimine. Quelle mie parole stanno in manette tra le virgolette.Non posso scioglierle ma posso ribadirle".

Ed ancora: "L'opera TAV inVal di Susa e' di catastrofica nocività per aria, acqua, suolo e salute pubblica di quella terra, oltre che grottescamente inutile. Da recidivo delle mie convinzioni dichiaro che va fermata, arrestata e pertanto sabotata".


Il profilo FB dello scrittore è infatti da tempo diventato un angolo di pensiero controcorrente. E ad ogni post, valanghe di mi piace e di condivisioni. L'intelligenza viaggia così ai tempi di Facebook e Twitter: pochi caratteri, surrogati di pensiero e valanghe di discussione (molte delle quali fuori tema), con qualche spiacevole conseguenza anche di carattere penale






> Erri De Luca su GIORNALE SENTIRE

Commenti

Commenti

OS_5xmille_185x190.gif 185x190.gif colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner_hotel.jpg Pubblicit_progresso.jpg