Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Josef Mayr Nusser, eroe contro

Josef Mayr Nusser, eroe contro
Testimonianze

"Se nessuno avrà mai il coraggio di rifiutare il nazionalsocialismo, questo sistema non finirà mai”. Lo disse Josef Mayr-Nusser, il giovane sudtirolese, padre di famiglia (di cui è avviato il processo di beatificazione)  il 4 ottobre del 1944 quando rifiutò il giuramento alle SS - dopo essere stato arruolato a forza. Al personaggio è dedicato un libro di Francesco Comina "L'uomo che disse no a Hitler"

Quell'atto di ribellione personale al nazismo costò la vita al dirigente dell'Azione cattolica di Bolzano. Pochi mesi dopo venne processato a Danzica e accusato di disfattismo. Fu avviato al campo di concentramento di Dachau, ma morì in un freddo vagone merci fermo alla stazione di Erlangen la mattina del 24 febbraio del 1945. Josef aveva in mano soltanto il vangelo e un messale.

Josef Mayr-Nusser già a partire dalla metà degli anni Trenta scrisse sugli organi si informazione cattolici in lingua tedesca del Sudtirolo la sua ribellione al nazionalsocialismo e all'idolatria del Führer: "Intorno a noi c'è il buio, il buio della miscredenza, del disprezzo e della persecuzione. Eppure dobbiamo accendere la speranza e dare la nostra testimonianza anche se non ci considerano, anche se ci umiliano, anche se ci disprezzano. Dare testimonianza oggi è la nostra unica arma efficace".

Ha scritto molt...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Persone e idee

Persone e idee

Isgr.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg