Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Edoardo Sylos Labini, ''Io e il Vate''

Edoardo Sylos Labini, ''Io e il Vate''edoardo_sylos_labini_dannunzio_4.jpgedoardo_sylos_labini_dannunzio_1.jpgedoardo_sylos_labini_dannunzio_3.jpgedoardo_sylos_labini_dannunzio_5.jpg
Intervista di Corona Perer

di Corona Perer - Tre date al teatro Mercadante di Napoli: l'11, 12 e 13 aprile 2014 dopo il successo del tour 2013.

Incredibile la trasformazione che Edoardo Sylos Labini ha affrontato per calarsi nella vita del Vate con tutto se stesso. Bellissimi gli allestimenti (il mood fa tornare alla mente Luchino Visconti), perfette le sue donne alcune delle quali attrici scelte in loco che si sono aggiunte alla compagnia, vivace e inedita la trasposizione teatrale in format "dj" formula ormai collaudata e inventata proprio da Edoardo Sylos Labini.

Dopo il debutto nell'anno del 150° dalla nascita (il 2013) l'attore torna a calcare il palcoscenico tra i suoi impegni politici e giornalistici.

"Gabriele D'Annunzio tra amori e battaglie" per la regia di Francesco Sala, racconta il Vate uomo di "gesta". Abbiamo chiesto a Edoardo Sylos Labini di raccontarci il "suo" D'Annunzio. "Modernissimo, anzi futurista" risponde. Altro che decandentismo.

D'Annunzio decadente. Tu come lo definiresti?
Tutto meno che decadente, termine che ci ha portato fuori strada per troppo tempo. Lui fu un esteta, che viveva e si circondava di Estetica ed anche politicamente abbiamo preso molti abbagli...per esempio non fu mai veramente fascista.

Questo  è davvero un inedito...
Il...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Persone e idee

Persone e idee

Isgr.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg