Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Scienza e ricerca

Gabriele Vanin, l'astrofilo solitario

Gabriele Vanin, l'astrofilo solitario1-Planetario_di_Starson.jpg1-1-Vanin_006.jpg
Cronache da... Starṣn

Gabriele Vanin da anni scandaglia il cielo con la perizia di un astronomo. E' però un astrofilo: nessuna laurea, solo tanto studio e tanta passione.

Nella piccola località di Arsòn ai piedi del Parco delle Dolomiti Bellunesi, ha adattato il suo rustico di mezza montagna in un osservatorio. Il tetto della casa si apre e voilà: l'immensità è tutta sua. Quando l'abbiamo visitata in cucina al posto del libro di ricette c'era un trattato di Galilei: "leggo una pagina al giorno".
In poco tempo Arsòn è diventata...Starson. E lui, da figlio delle stelle ("star-son") invita amici e appassionati tramite l'associazione da lui stesso fondata: Rethicus.

Vanin mette anche in guardia dalle bufale che girano in rete. Tra le rivelazioni di Snowden: un'eruzione solare nota alla Cia e alla Nasa da almeno 10 anni, che provocherebbe carestia e morti e sarebbe l'inzio della fine del mondo. "Ma va là" risponde lui serafico, sempre generoso e pronto a dare spiegazioni scientifiche.

"E' tutta spazzatura. Fino ad una decina di anni fa l'aumento dell'attività solare faceva paura, ma certamente senza le punte parossistiche citate da Snowden. Si temeva un episodio come quello della grande tempesta solare del 1859, senza perdite dirette di vite umane, ma probabilmente con ingenti perdite successive, derivate dall'indisponibilità per molti mesi di energia elettrica e approvvigionamenti vari in molti paesi, ma nulla di tutto questo".

Chiediamo: ma in che condizioni è il Sole oggi?

"Ora il Sole è molto più tranquillo, come mai da diversi secoli a questa parte, e quindi le fosche previsioni sulle tempeste solari in arrivo sono (purtroppo, perché le auore boreali sono un gran bello spettacolo!) del tutto fuori luogo, e non tengono conto delle osservazioni degli ultimi cinque o sei anni. Non è poco".

Il  telescopio di Vanin è potente: scruta gli oggetti del cielo profondo, fra cui gli ammassi stellari NGC 7789 e M 52 in Cassiopea, la Galassia di Andromeda, la Galassia NGC 253 nello Scultore, le doppie Eta e Struve 3053 in Cassiopea e Almach in Andromeda, la tripla Iota in Cassiopea.

www.giornalesentire.it - C.Perer
ultimo aggiornamento pagina: agosto 2016

 

 

 

 

 

 


< foto: giornalesentire.it  -  riproduzione vietata

Scienza e ricerca

Scienza e ricerca

185x190.gif colore_rosso.jpg google_1.png banner_GIF_Sentire.gif banner_hotel.jpg