Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Manifesto 100, ricostruzione dell'Universo

Manifesto 100, ricostruzione dell'UniversoCasa-d-arte-futurista-Fortunato-Depero_imagefullwide.jpgdepero.jpgcasa_depero.jpg
Rovereto, Casa Depero

"Manifesto 100" ricorda nel titolo la straordinaria mostra che  Gabriella Belli,  l'esperta mondiale più accreditata a parlare di futurismo realizzò al Mart per il centenario 2009 del Manifesto. "Futurismo 100"  fu la mostra del centenario (2009) e fu proprio in quella fase che prese corpo anche il progetto internazionale che il Guggenheim Museum aveva in seno e che nel 2015 è arrivato a 105 anni dalla pubblicazione del manifesto su Le Figaro a portare le opere di Depero & Company nella grande mela. La mostra in quel caso si intitolava "Italian Futurism, reconstructing the universe", più o meno come quella che oggi è possibile visitare a Casa Depero.

La mostra “Manifesto 100, Ricostruzione dell'Universo” illustra la genesi di un manifesto che orienta il movimento futurista verso un’attività ricostruttiva lontana dalla pars destruens dei primi anni. Lo scoppio della Prima guerra mondiale decreta la fine di un mondo e di un immaginario nel quale il Futurismo affondava le proprie radici ideologiche. Con il Manifesto si conclude la fase distruttiva che aveva caratterizzato i primi anni del Futurismo: per la prima volta, Giacomo Balla e Fortunato Depero parlano di una “ricostruzione” che tende tanto a costruire di nuovo, quanto a mettere ordine, migliorare. Nel contempo, la riflessione sul presente...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Arte e cultura

Arte e cultura

Isgr.jpg colore_rosso.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg