Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Viaggi

A tavola con i... Carbonari

A tavola con i... Carbonaricena_carbonara_6.jpgfratta_polesine_giornate_carbonare_giornale_sentire_1.jpgfratta_polesine_giornate_carbonare_giornale_sentire_6.jpgfratta_polesine_giornate_carbonare_giornale_sentire_14.jpgfratta_polesine_giornate_carbonare_giornale_sentire_11_1.jpg
di Corona Perer

(Fratta Polesine, 8 novembre 2014) - Chi arriva da queste parti nel primo week-end di novembre non deve stupirsi di baionette e battaglie e barricate in città: si stanno rievocando i sogni carbonari e i moti della Carboneria. Si sta rievocando quel sogno che forse ancora oggi non si è realizzato appieno nonostante la Repubblica e la Democrazia? Può essere. Ma questo discorso porterebbe lontano, mentre la storia chiede precisione.

La Cena Carbonara che si è tenuta presso la Palladiana Villa Molin di Fratta Polesine ricorda il carattere di questo luogo abitato da gente combattiva, coraggiosa e in anticipo sui tempi. L’evento, inserito nelle manifestazioni per l’Unità d’Italia, richiama ogni anno sempre più pubblico. E' accaduto anche domenica 8 novembre con la rievocazione dei moti carbonari nella “Fratta Austriaca” del 1818 con gli arresti eccellenti e il carcere duro dello Spielberg per alcuni notabili della Fratta Polesine di inizio Ottocento.

Le Giornate Carbonare di inizio novembre trasformano la città e i suo residenti: tutto ritorna ad essere un angolo di mondo ottocentesco dove, tra nobili e intellettuali, scaturirono quelle cospirazioni anti-asburgiche che porteranno a costruire la nuova Italia. Nei primi anni dell'ottocento,  in anticipo sui moti risorgimentali che scoppieranno nel paese, si compiva da queste parti la tragedia dei "Carbona...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Viaggi

Viaggi

Isgr.jpg banner.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner.jpg DECENNALE.jpg logoViaggiareSicuri.jpg