Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Giorgio Pirolo, car-designer

Giorgio Pirolo, car-designerPirolo_Giorgio.jpgPirolo_minimoke_concept.jpgdida-new1-001.jpgPirolo_Nurb_supercar__V12_concept.jpgdida-new1-002.jpgPirolo_Cyclon_sunglasses-001.jpgPirolo_La_coreana__olio_su_cartone_120x75.jpg
storie di genio italiano

(di Corona Perer) - Che da grande avrebbe voluto disegnare auto, lo diceva fin da bambino. Il suo sogno, l'ha realizzato e con successo: un modello di auto scaturito da un suo bozzetto ha venduto milioni di pezzi in Cina.  La macchina è stata sviluppata con un lavoro di gruppo dal centro stile di Torino Design sotto la direzione di
Giuliano Biasio. Senza però l'intuizione di Giorgio Pirolo non averebbe visto la luce.
Lui è però una penna versatile: ha anche lavorato per le sorpresine della Kinder. Perchè la sua testa "modifica" le cose in continuazione. "Guardo quello che esiste e poi nella mia testa ho già la soluzione per una nuova forma" dice.
Giorgio Pirolo, 36 anni, è già un car designer in carriera.  
Nato a Castelfranco Veneto nel 1979, dopo gli studi di car-design a Torino ha collaborato con diverse realtà legate all’industria dell’automobile.
L'indole creativa è innata: dipinge, scrive, ha disegnato dall’occhiale ai giocattoli, è passato dalle merendine all’abbigliamento. Ha pubblicato anche un libro ‘Storia di una Corsa’ e collabora come opinionista per varie testate.
Attualmente vive e lavora nel Principato di Monaco. A Montecarlo disegna ogni giorno spaziando su diversi progetti legati al mondo retail della Formula Uno. Circa l'utilitaria attualmente più venduta in Cina, che lui ha disegnato e che è firmata dalla società Torino Design gli abbiamo chiesto di dirci cosa "ha" per piacere alla Cina e se sarebbe appetibile come prodotto europeo. Ecco l'intervista.

Come si chiama la sua creatura e che caratteristiche ha?
Si chiama Chery new QQ, ed è un prodotto che evidenzia il trend: aziende cinesi sempre più proiettate a sviluppare prodotti dal design esclusivo e personale. Basti pensare che la precedete versione della QQ era un clone della Daewoo Matiz.

Piace... perchè?
Perchè è dinamica, moderna, simpatica. Proprio per queste caratteristiche stilistiche, la vettura è appetibile anche per il mercato europeo. Il fatto che non venga ancora esportata come il resto della gamma dipende anche dalle scelte aziendali. Le case cinesi attualmente sono assorbite dalla forte richiesta di produzione per il loro mercato interno.

Ci potrebbe piacere?
Credo di sì, per la sua aria sbarazzina, per le sue comode 5 porte in un corpo compatto. L’input dato al team dei designer della Torino Design era proprio quello di creare un’auto che portasse positività per le grigie strade cinesi. Gli abbiamo dato un’espressione e un volto ispirandoci ai tratti somatici di un cartoon. I fari sembrano due grandi occhi e la calandra sorride.

Chris Bangle, celebre car designer, dice che ormai la differenza verrà fatta sul piano emozionale e che potremmo aver smesso di desiderare l'auto, da qui la crisi del mercato, prima ancora che di sistema economico. Che futuro si intravvede per la mobilità del futuro?
Condivido a metà il pensiero di Bangle, credo che il piano emozionale non basti se non va in tandem con la qualità. La gente è sempre più concreta nell’acquisto, oltre allo stile e al brand fa i conti anche con fattori quali: sicurezza, affidabilità, comfort interno, rivedibilità del prodotto. I tedeschi hanno alzato l’asticella della percezione della qualità e le case devono stare al passo.

Recentemente è stato al salone di Ginevra: ha intercettato qualche idea forte e davvero innovativa? quali sono le tendenze?
Fra le nuove tecnologie mi ha colpito il concept di una piccola factory svizzera la NanoFlowcell Quant F che sfrutta una tecnologia simile a quella utilizzata dalle vetture "fuel cell" ma che si distingue per l'utilizzo di  pile a combustibile  capaci di produrre energia grazie alla reazione chimica fra idrogeno e ossigeno con una autonomia che arriva a 800 km e questo è un dato molto interessante. Per il resto ho notato un panorama di vetture concrete da produzione e la scomparsa dei carrozzieri italiani. L’unico superstite: Pininfarina. Prosegue inoltre il trend delle auto “iconiche” come 500 e Mini nelle loro varie declinazioni, come vetture che vanno quasi ad identificare un marchio e la sua storia.

L'auto ecologica, non dovrebbe avere prezzi popolari?
E’ una questione di tempo, trattandosi di una nuova tecnologia è ancora un lusso per pochi come lo era l’automobile agli inizi del secolo. C’è inoltre un problema di abitudini e di sensibilizzazione all’utilizzo di queste auto, molte persone fanno ancora fatica a caricare un cellulare, figuriamoci un’automobile. Scherzo ovviamente, noto invece con piacere che alcuni governi stanno incentivando l’auto ecologica, ad Amsterdam dove sono stato di recente ho visto circolare numerose Tesla.

Molti come lei potrebbero sognare di diventare car-designer. Quale è stato il suo percorso?
Sono stato attratto dalle auto fin da piccolo, l’unico modo per sentirle mie era riprodurle sulla carta. Concretamente a 19 anni decisi di trasferirmi a Torino, fascinosa capitale dell’auto, dove mi iscrissi all'Istituto d’arte Applica sezione di transportation Design. Una situazione che mi ha permesso di entrare fin da subito in contatto con i professionisti del settore e le realtà dei Centri Stile automobilistici.

Con quali realtà legate all’ industria dell’automobile sta collaborando ora?
Ho collaborato di recente con il marchio Moke per la realizzazione della nuova versione della celebre auto da spiaggia, la Mini Moke, presentata al Principe Alberto di Monaco lo scorso anno. Collaboro inoltre con alcune realtà che operano in Medio Oriente e Cina. Sto seguendo lo sviluppo di un SUV di grossa cilindrata. Allo stesso tempo fra le recenti novità sono stato coinvolto dalla rivista Ecocar, con una rubrica dedicata allo stile delle auto ecologiche.

Nelle sue competenze ci sono passione per l’arte, scrittura, disegno prodotti (dai giocattoli all’abbigliamento) quale è il prodotto che le ha dato maggiori soddisfazioni?
Domanda difficile, dato che sono affezionato ad ogni creazione che mi ha fatto mettere in moto il cervello e la matita. Ognuna rappresenta una soluzione e un’ espressione che lascia testimonianza dell’operato di un uomo che ha vissuto in un determinato periodo storico. Ricordo volentieri le sorpresine disegnate per la Kinder che mi hanno fatto capire quanto sia difficile scomporre un oggetto per farlo stare dentro un uovo.

E' un lavoro ben pagato? 
Dipende. In Italia fai esperienza, ma non guadagno. All’estero metti a frutto l’esperienza e guadagni. in Germania, Inghilterra e soprattutto Cina sei valutato maggiormente. Di recente una mia amica che lavora nel centro stile di Infiniti e Nissan a Londra nel quartiere di Soho, mi spiegava che gli aumenti scattano ogni anno automaticamente senza doverli richiedere. Chiaramente la professionalità e la disponibilità devono rimanere ad altissimi livelli. Un fenomeno in aumento è il flusso di car designer che lasciano Torino verso la Cina.

Vivere a Montecarlo che stimoli produce?
Monaco è un luogo dove hai la possibilità di vedere girare su strada le primissime novità del mercato che siano queste  supercar o vetture normali. La definisco un grande salone dell’auto all’aperto. Inoltre il Principato sta promuovendo la sensibilizzazione dell’auto ecologica diffondendo torrette per la ricarica nei punti strategici e nei parking sotterranei. Talvolta devi stare solo attento ad attraversare la strada perché non le senti arrivare infatti le case stanno studiando anche una “voce" per queste auto.

L'anima dell'artista però a quanto si capisce si agita ancora: come convive con i disegni concepiti per produrre ricavi e grandi numeri?
Dal punto di vista economico l’anima dell’artista è divincolata da prospettive di guadagno, i miei quadri sono in vendita, ma spero sempre di non trovare l’acquirente, mentre l’anima del designer cerca di contrattare i progetti con delle royalties.

13 aprile 2015 Montecarlo-Rovereto

Persone e idee

Persone e idee

185x190.gif colore_rosso.jpg google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif