Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Mario Draghi: "L'Europa č essenziale''

Mario Draghi: 6-PREMIO-ALCIDE-DE-GASPERI_07053A_imagefullwide.jpg7-PREMIO-ALCIDE-DE-GASPERI_07054A_imagefullwide.jpg2-PREMIO-ALCIDE-DE-GASPERI_07068A_imagefullwide.jpg
Giornata dell'Autonomia

"La costruzione di un’Europa unita è essenziale per assicurarci pace, progresso e giustizia sociale": questo il messaggio lanciato dal presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi dal palco del teatro Sociale di Trento, nel ricevere il premio internazionale Alcide De Gasperi intitolato ai "Costruttori d'Europa", giunto alla sua settima edizione. 

Draghi ha ricordato innanzitutto i tre anni trascorsi a Trento in veste di docente universitario ."“Con mia moglie e una piccinaappena nata, di un mese, arrivammo a Trento nel novembre del '75. Rimanemmo qui 3 anni. Furono anni felici”. Il presidente della Bce ha quindi pronunciato un discorso "alto", centrato sulle grandi sfide che l'Europa ha di fronte. Sfide che però partono da lontano.

"Con la costruzione della pace, risultato fondamentale del progetto europeo, iniziò la strada verso la prosperità ", ha detto Draghi, risalendo alla stagione degasperiana della prima casa comune europea, che comprendeva all'epoca 6 stati. Il mercato unico è stata una una scelta conseguente ai valori propri di una società libera e aperta, quei valori che l'Europa decise di sposare dopo la stagione dei nazionalismi, dei populismi, dei goveri in cui il carisma si legava alla menzogna. Il progetto europeo ha sancito libertà politiche e promosso la democrazia liberale, contribuendo immensamente al benessere dell’Europa e venendo via via accolto da una platea sempre maggiore di paesi, fra cui la Spagna, il Portogallo e la Grecia, e più tardi i paesi dell'Est europeo.

Tuttavia Draghi non ha nascosto che le cose siano cambiate. Recentemente il Regno Unito ha votato per l’uscita dalla Ue. Non solo; se il mercato ha garantito la crescita dei paesi più poveri, il reddito reale della parte più svantaggiata della popolazione, nei paesi più sviluppati è fermo ai livelli di qualche decennio fa. Ciò provoca paure, chiusure, rifiuti. Bisogna orientare l’Europa verso una costruzione che dia risposte ai cittadini - ha insistito Draghi - anche per contrastare la perdita di fiducia nelle istituzioni . L'imperativo è concentrarsi su interventi tangibili e che portino immediati benefici, in settori come il lavoro, l’immigrazione, la sicurezza. "Dobbiamo trovare la forza e l’intelligenza per superare i nostri disaccordi e andare avanti insieme".

Presente alla cerimonia anche il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano, mentre il premio gli è stato consegnato dal vicepresidente della Provincia autonoma di Trento Alessandro Olivi,

 

 

 

In archivio
> Giornata dell'Autonomia 2016
> Festa d'Europa 2016
> Trentino locomotiva d'Italia

Persone e idee

Persone e idee

185x190.gif colore_rosso.jpg google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif