Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Popoli

Pena di morte: allarmante aumento

Pena di morte: allarmante aumentopena_2.jpgpena_di_morte.jpgpena-di-morte-connecticut-1024x682.jpg5paesi.pngabolizionisti_mondo.png
Uccidere è una soluzione?

Il 10 ottobre 2016 si è celebrata la 14esima Giornata mondiale contro la pena di morte, evento principale della Coalizione mondiale contro la pena di morte il cui scopo è far conoscere l’applicazione della pena capitale nel mondo e intraprendere azioni verso l’obiettivo finale, la sua completa abolizione.

Fondata a Roma nel maggio 2002, la Coalizione è formata da più di 150 organizzazioni che difendono i diritti umani, associazioni legali, sindacati e autorità locali e regionali che uniscono i propri sforzi in favore dell’abolizione della pena di morte nel mondo. Oltre ad Amnesty International fanno parte della Coalizione, tra gli altri, la Comunità di S. Egidio, la Fidh (International Federation of Human Rights), la Fiacat (International Federation of Action of Christians against Torture), Forum 90 (Giappone), Mothers against Death Penalty and Torture (Uzbekistan).

Lo scorso anno almeno 20 paesi hanno emesso o eseguito condanne a morte per reati di terrorismo: Algeria, Arabia Saudita, Bahrein, Camerun, Ciad, Cina, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Giordania, India, Iran, Iraq, Kuwait, Libano, Pakistan, Repubblica Democratica del Congo, Somalia, Stati Uniti d'America, Sudan e Tunisia.

Sebbene l'uso della pena di morte per questi reati sia spesso avvolto dal segreto, negli ultimi anni Amnesty International ha potuto documentarne un rilevante incremento.
...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Popoli

Popoli

copello_sentire.jpg colore_rosso.jpg banner_GIF_Sentire.gif DECENNALE.jpg