Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Scienza e ricerca

''La coscienza? Una proprietà intrinseca''

''La coscienza? Una proprietà intrinseca''Giulio_Tononi.jpg
Gli eventi di Caritro

Ogni notte, quando ci addormentiamo, la nostra coscienza svanisce. Con essa svanisce l’universo privato di ciascuno di noi – persone e cose, suoni e colori, piaceri e dolori, pensieri ed emozioni, persino il nostro io – finché non ci svegliamo, o finché sogniamo.

«Cos’è la coscienza, e cosa significa? Che relazione ha con il mondo attorno a noi? Di cosa è fatta, e com’è generata dal cervello? E’ cosciente un neonato? Sono coscienti gli animali, quanto, e come? Si possono costruire machine coscienti? Per rispondere a queste domande – spiega il professor Giulio Tononi - occorrono non solo dati clinici e sperimentali, ma anche dei principi teorici».

Giulio Tononi, direttore del Center for Sleep and Consciousness dell’Università di Wisconsin-Madison e trentino dell’anno 2009, ne ha parlato a Trento  al Teatro Sociale di Trento dove ha spiegato i meccanismi della coscienza.

«La coscienza è una proprietà intrinseca, che esiste in sé e per sé, indipendentemente da osservatori esterni. La teoria ha numerose conseguenze che riguardano il nostro posto nella natura, e implica che la crescita della coscienza è l’unico modo in cui l’universo acquista significato» sostiene Tononi.

Un gran numero di osservazioni sono state compiute sui rapporti tra cervello e coscienza e ciò conduce a varie previsioni sperimentali e a misure applicabili sia all’uomo che ad animali e macchine. Nelle macchine “intelligenti”, anche se l'uomo è capace di guidare l’automobile o intrattenere una conversazione, chi guida non è però cosciente.

Tononi a Trento ha proposto un vero e proprio viaggio dal cervello alla coscienza in occasione della cerimonia di consegna del Premio Valentino Braitenberg per le Neuroscienze alla miglior tesi di dottorato in neuroscienze cognitive, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto attraverso la società Scienze Mente Cervello e giunto ormai alla seconda edizione.

Si trattava del quinto incontro della serie Neuroscience&Society organizzata dal Centro Mente/Cervello dell’Università di Trento e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto con la collaborazione del Museo Civico di Rovereto.

Nel corso dell’incontro, il professor Tononi ha spiegato come la coscienza venga generata dal cervello e di come sia possibile misurarla.

maggio 2014

Scienza e ricerca

Scienza e ricerca

185x190.gif colore_rosso.jpg google_1.png banner_GIF_Sentire.gif banner_hotel.jpg