Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Attualitā

Parole scomparse: ''grexit''

Parole scomparse: ''grexit''grecia_manifestazione_atene.jpgdue-manifestanti-davanti-al-parlamento-greco-ad-Atene.jpgatene-scontri-2.jpgatene.jpg
Quale futuro?

Nel maggio 2015 al festival dell'economia ci si chiedeva se ci sarebbe stato ancora l'euro nel 2025. Reggerà all'eventuale default di uno degli stati membri? Sopravvivrà senza l'estinzione del debito dei paesi del Sud Europa?
Nessuno poteva immaginare che prima di Grexit ci sarebbe stata la Brexit.

L'aver ritardato la ristrutturazione del debito è costato molto alla Grecia e servirebbero regole che rendano possibile andare in bancarotta senza che questo significhi un problema enorme per gli altri

Ora che Tsipras guida il paese, la voce si è fatta più ....debole a dispetto di quanto ci si aspettava all'indomani della sua elezione. La Grecia non ha un soldo nelle sue casse e tratta ad oltranza con i signori dell'UE. Come si viva sotto il governo "troikista" e in un regime di sovranità assolutamente limitata lo ha spiegato anche una ricerca pubblicata da Amnesty International intitolata “Farsi le leggi da soli".

Una cultura di abuso e d’impunita’ in Grecia” dedicata alle forze di polizia in Grecia  e preceduta da un’inchiesta ufficiale sui legami tra la polizia e il gruppo estremista Alba dorata. "In Grecia si vive di fatti in una duratura cultura fatta di impunita’, razzismo e violenza endemica, che si esprime anche attraverso l’uso della forza contro i manifestanti e i maltrattamenti ai danni di migranti e rifugiati" si legge nel rapporto.

Nella ricerca di Amnesty International si denunciano le numerose e persistenti violazioni dei diritti umani commesse dalle forze di polizia.
“Le nostre ricerche hanno evidenziato che la rovinosa vicenda dei rapporti con Alba dorata e’ solo la punta dell’iceberg. Un profondo razzismo, l’uso eccessivo della forza e una radicata impunita’ costituiscono una macchia per la polizia greca.

I vari governi che si sono succeduti finora non hanno riconosciuto, ne’ tantomeno contrastato, queste violazioni e l’impunita" ha dichiarato Jezerca Tigani, vicedirettrice del Programma Europa e Asia Centrale di Amnesty International. “C’e’ urgente bisogno di una riforma strutturale complessiva delle forze di polizia che viene usata dalle autorita’ in modo indiscriminato. Invece di mantenere la legge e l’ordine, spesso le viene affidato il compito di stroncare il dissenso e perseguitare chi appartiene a gruppi vulnerabili. Le azioni delle forze di polizia sono prive di monitoraggio indipendente e i loro comportamenti restano impuniti. Questo deve cambiare” ha concluso la ricerca di Amnesty

www.giornalesentire.it - dicembre 2016
 

Attualitā

Attualitā

banner.jpg DECENNALE.jpg colore_rosso.jpg apivita.jpg 1OS_5xmille_185x190.jpg banner_gusti.jpg