Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Ambiente

Missione a quota ''meno 1052''

Missione a quota ''meno 1052''Piani_Eterni_galleria_-1022.jpgGrotte_Piani_Eterni_ingresso_principale_foto_Michela_Zambelli.jpgPiani_Eterni_galleria_-1024.jpg
I tesori del Parco

Quota – 1.052 metri: è una quota “negativa” che indica la profondità raggiunta dagli speleologi esplorando le grotte dei Piani Eterni, nel cuore del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

A distanza di 25 anni dalla scoperta degli ingressi principali del sistema carsico, il 4 gennaio 2014, sono stati superati i mille metri di profondità in un nuovo ramo della grotta, denominato “Mille e una Notte”.
La cavità carsica, già la più lunga delle Dolomiti e il più grande sistema di grotte all’interno di un parco nazionale italiano, diventa così una delle più profonde grotte d’Italia (attualmente al 9° posto) e la più profonda grotta del Veneto.

Già da tempo gli speleologi sospettavano che una serie di grosse voragini, a circa 800 metri di profondità, sulle remote gallerie dei “Bimbi Sperduti”, avesse le potenzialità di superare la fatidica quarta cifra, tuttavia negli ultimi anni delle strettoie avevano bloccato la discesa su due fondi: uno a -890 e un altro a -908 metri di profondità, mentre lo storico fondo dell’abisso, raggiunto nell’ormai lontano 1993, si attestava a quota -971.
 

< IMMAGINI : sopra L’ingresso principale del sistema carsico in inverno (foto Michela Zambelli)
a fianco: una del...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Ambiente

Ambiente

Isgr.jpg copello_sentire.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg