Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Gunther Bernhart, l'inventore della vacanza emozione

Gunther Bernhart, l'inventore della vacanza emozione1_watles.jpg3_Malles_124.jpg2_watles.jpgMalles_122.jpgMalles_127.jpg
di Corona Perer

Da Malles, in Alta Val Venosta si può salire in cima al Watles grazie alla seggiovia e scoprire che la montagna può essere divertimento allo stato puro formato-famiglia: cheap and easy.

L'idea è stata di Gunther Bernhart artefice di un'operazione di marketing sul Watles (2555 metri), ai confini tra Austria e Svizzera ma in territorio ancora italiano. Da queste parti si sperimenta il verde più verde che c'è e una vallata di straordinaria bellezza. Chi sceglie di salire verso Prämajur porta a casa una vista indimenticabile sul Cevedale e la Val Venosta. Da qui si può partire per visitare la Gola Uina, la romantica e selvaggia gola dei contrabbandieri, che scende nella Bassa Engadina. Il punto di partenza si raggiunge in 4 minuti dall'hotel e da lì si prosegue verso nord sulla confortevole stradina che porta prima alla malga di Slingia e poi verso la Croda nera una barriera naturale che tronca la Vallé.

Si sale e si segue il sentiero che porta al rifugio Sesvenna, poi a 2256 metri dal rifugio si seguono le indicazioni per la gola Uina percorrendo un sentiero pianeggiante (il numero 18) che dal rifugio in poco meno di mezz'ora porta il sasso di Slingia a 2311 metri cioè il confine di Stato tra Italia e Svizzera. Per questo è bene avere con sé sempre i documenti di riconoscimento.

Dai 1720 metri di Prämajur, dove c'è la partenza impianto, si sale ai 2150 di Plantapatsch per un pic-nic e una giornata di puro divertimento: è questa l'attrazione del Watles. In pochi minuti si arriva ad un parco divertimenti costruito nel pieno rispetto ambientale, uno spazio attrezzato che ogni anno di più sta dando straordinari frutti ai valligiani.

 


< Gunther Bernhart (foto di C.Perer)
 





Il perchè è presto detto: immersi nell'aria purissima di alta montagna, bambini e ragazzi hanno a disposizione un il lago dei giochi con una grandezza di 1500 metri quadrati e una profondità di soli 40 cm dove possono sperimentare tante avventura: una traversata in zattera di legno, andare alla fonte del Lago o sotto la cascata alta 2 metri, oppure ancora - armati di pala e vaschetta (la padella larga e con fondo piatto usata dai ricercatori d'oro) immaginare di andare alla ricerca di oro e diamanti nelle grotte vicine. Naturalmente possono anche giocare nelle piscine con percorso kneipp oppure sedersi nei pneumatici e scendere giù per il pendio. Tutto questo è per le loro famiglie ...free.

A pagamento si può imparare a tirare con l'arco o giocare con le fun-balls, palloni trasparenti che galleggiano sull'acqua e a fine giornata scendere con i divertenti Waltles Rider, molto simili a go-kart che permettono di fare i quattro chilometri in mezzo al bosco che portano dalla stazione a monte a quella di partenza della seggiovia. La seduta a baricentro basso garantisce ottima stabilità, i freni a disco idraulici e il sistema frenante a doppio circuito sono molto sicuri. Ci si può salire da 8 a ...80 anni. A poca distanza dal parco c'è anche Malga Höfer dove i bambini possono avvicinare gli animali e tutta la famiglia assaggiare piatti assolutamente tradizionali della cucina regionale con prodotti a km 0: quelli del vicino orto di altura. Per i più avventurosi c'è anche l'impianto di Free Running.

L'inventore di tutto questo è Gunther Bernhart presidente del consorzio che ha dato vita al progetto "Montagna Emozione" nel 2010 creando il primo impianto per i bambini. Racconta che il successo è stato immediato. "Abbiamo portato gli ingressi alla funivia fin dal primo anno ad un +35%, questo è un paradiso per le famiglie" afferma soddisfatto e aggiunge la cosa più curiosa e vedere come molti soprattutto gli italiani si stupiscono che tutto questo sia gratis. "In effetti tutte le attività sono concepite per un uso free a parte alcune che richiedono l'Impiego di personale specializzato come il percorso di tiro per l'arco che è a pagamento e per il quale abbiamo anche realizzato 32 bersagli con forma di animale. E vuoi sapere una cosa? Sono proprio gli italiani i più bravi con tiro con l'arco".  Anche la discesa con i rider è a pagamento in quanto serve un assistenza ai fini della sicurezza oppure le palle giganti per camminare nell'acqua. Ma quanto può costare tutto questo per una famiglia media?

"Una famiglia di 4 persone con due adulti e due bambini uno dei quali inferiore agli otto anni non spende più di €39 per passare una domenica in cima alla montagna con sdraio, ombrelloni, zona picnic e attività gratis e la possibilità anche di avere a pochi metri un ristorante che cucina ottime pietanze tipiche. Poi per chi vuole un pasto d'altrio tempi basta scendere di pochi metri alla vicina malga dove si può assaggiare la cucina tipica di malga e dare ai bambini anche la possibilità di avvicinare asini, mucche, e caprette".

Persone e idee

Persone e idee

185x190.gif colore_rosso.jpg google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif