Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Il vino nell'Antico Egitto

Il vino nell'Antico Egitto Calice_a_forma_di_fiore_di_loto_Nuovo_Regno_1_.jpgSTELE_DI_SENBI.jpgUSA_QUESTA-002.jpgtomba_TT290_di_Irynefer__4.jpgParete_ovest_Tomba_di_Nakht__TT52_Necropoli_tebana_di_Sheikh_Abd_el-Qurna_2.jpg
Il passato nel bicchiere

“Quando si pensa all’Antico Egitto, la nostra mente corre a piramidi, tombe, templi, statue, mummie, vasi, gioielli. Non si pensa certo al vino ed alla vite” afferma Sabina Malgora archeologa ed egittologa che a Trento è la curatrice della sezione egizia del Castello Del Buonconsiglio per la cui collezione sta lavorando anche al catalogo.

Malgora evidenzia come la pianta della vite affondi le sue radici nella storia e sebbene non esista un papiro sulla vinificazione che tramandi la tecnica egizia, è possibile recuperare informazioni osservando la documentazione più affascinante: quella pittorica. Ebbene ci sono pitture e bassorilievi che del vino ne parlano eccome. Lo scrive in “Il vino nell’Antico Egitto. Il passato nel bicchiere” catalogo di una mostra da lei ideata e curata.

Ci sono cappelle funerarie decorate con soggetti “vicini” al vino in 29 tombe  datate all’Antico Regno, tra cui si trovano anche quelle famose di Niankhkhnum e Khnumhotep (V dinastia) e Mereruka (VI dinastia) a Saqqara; 10 tombe, di cui due in aree provinciali in Medio Egitto, datate al Medio Regno; 42 tombe nelle necropoli di Tebe datate al Nuovo Regno; 3 tombe datate all’Epoca Tarda; ed 1 al Periodo Periodo Greco Romano, quella di Petosiris eminente personaggio di Ermopolis, della XXX dinastia.

“La vendemmia, la pigiatura e la spremitura...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Arte e cultura

Arte e cultura

Isgr.jpg colore_rosso.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg