Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Mario Cucinella per la cattedra Adalberto Libera

Mario Cucinella per la cattedra Adalberto Liberaadalberto_Libera.jpgLempatia-Creativa-di-Mario-Cucinella.jpg
archittetura

C'è una parola che gli piace molto: empatia. Mario Cucinella, uno tra gli architetti italiani più apprezzati al mondo, è se vogliamo l'architetto dell'empatia creativa. Se pensiamo a quanti progetti architettonici ci creano disagio (facendoci sentire quasi vittime di un paesaggio negato, che è però diritto di tutti), possiamo immaginare cosa possa significare progettare per creare empatia tra chi il paesaggio lo subisce e chi lo costruisce.
A Mario Cucinella sarà conferita la Cattedra di Eccellenza Adalberto Libera per l’Architettura e la cultura del progetto nel territorio del Trentino.Dopo gli architetti e paesaggisti João Ferreira Nunes, Maria Giuseppina Grasso Cannizzo e Ana Ana Kučan, la Cattedra di Eccellenza Adalberto Libera, intitolata al grande architetto di Villa Lagarina, recluta un altro grande nome dell’architettura. Nei prossimi mesi Mario Cucinella sarà visiting professor alla Scuola di Ingegneria edile/Architettura dell'Università di Trento. Dal 2013, anno di istituzione della cattedra in occasione dei cinquant’anni dalla scomparsa di Adalberto Libera, la Cattedra attira a Trento personalità del mondo dell’architettura, dell’urbanistica e del paesaggio che si distinguono per capacità innovative, attenzione alla sostenibilità, qualità e originalità dei progetti realizzati. La cerimonia con la lectio magistralis che dà il via alla sua collaborazione con l’Ateneo si terrà martedì prossimo alle 17.30 nell’auditorium della sede di via Tomaso Gar 14.

Obiettivo della Cattedra Adalberto Libera è anche quello di introdurre una modalità nuova, internazionale, di reclutare talenti in Trentino e di avvicinare gli allievi futuri progettisti al mondo reale delle costruzioni, soprattutto nel percorso degli ultimi anni di studi. Alla Cattedra Adalberto Libera, inoltre, saranno legate una serie di iniziative rivolte al pubblico, come mostre, seminari e stage su temi emergenti del dibattito progettuale. 
 
 
< Nella foto a fianco Adalberto Libera pittore
 
 
Mario Cucinella dopo essersi laureato in Architettura a Genova con Giancarlo De Carlo nel 1986, dal 1987 al 1992 lavora nello studio di Renzo Piano a Genova e a Parigi, come responsabile di progetto. Dopo questa importante formazione post-laurea nel 1992 fonda lo studio Mario Cucinella Architects (MCA) a Parigi e nel 1999 a Bologna.
Dal 1998 è docente invitato e incaricato in diverse università italiane e straniere, è Honorary Professor presso la Università di Nottingham, Inghilterra.Nel 2015 il Royal Institute of British Architects (RIBA) gli ha conferito la International Fellowship per l’anno 2016. Significativa nel 2014 la sua collaborazione, in qualità di tutor, con Renzo Piano al progetto G124 per il recupero delle periferie in Italia. E dal 2012 dà vita a Building Green Futures, un’organizzazione no-profit il cui obiettivo è quello di fondere cultura ambientale e tecnologia per ricreare un’architettura che garantisca dignità, qualità e performance nel rispetto dell’ambiente. Da questa esperienza nasce a Bologna S.O.S. - School of Sustainability, una scuola volta alla formazione di nuove figure professionali nel campo della sostenibilità.
 
Tra le sue opere più significative: il Sino Italian Ecological Building (SIEEB) a Pechino, la nuova sede del Comune di Bologna, il Centre for Sustainable Energy Technologies (CSET) di Ningbo, la  sede della società 3M a Milano, il progetto per l’Agenzia Regionale per l’Ambiente (ARPA) a Ferrara e la Kuwait School, a Gaza, sviluppata in partnership con UNRWA (l'agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso ai rifugiati e profughi palestinesi e del Medio Oriente), il Nido d’infanzia di Guastalla (provincia di Reggio Emilia) e il Polo Universitario ad Aosta, l’edificio One Airport Square ad Accra, capitale del Ghana, la nuova sede delle Poste e Telecomunicazioni ARPT di Algeri, il Centro Universitario Ospedaliero, sempre ad Algeri, il Polo Ospedaliero San Raffaele di Milano.
In questi giorni è in corso a Milano la mostra “Empatia Creativa. Milano metropolitana: cinque cantieri di Mario Cucinella Architects”.




www.giornalesentire.it - 2016





 

Persone e idee

Persone e idee

colore_rosso.jpg boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif