Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Anvidalfarei & Bonell e l'immagine terrestre

Anvidalfarei & Bonell e l'immagine terrestre1-centro_darte_2.jpg1-anvi079.jpg
Arte

A legarli è l’amore per l'arte, l’ambiente familiare favorevole, il rapporto con la natura a tutto tondo, il coraggio di seguire il proprio istinto. Anzitutto però c'è l’intenso e dialettico rapporto con la “terra” in tutte le sue innumerevoli accezioni a fare da trait d'union tra i due artisti a cui Cavalese (Tn) ha dedicato una mostra.

"L’immagine terrestre”, a cura di Elio Vanzo, ha raccontato una visione e due percorsi.

Lois Anvidalfarei nasce a Badia nel 1962. Lo zio pittore ed alcuni scalpelli regalati quand’era piccolo a Natale gli rivelano la passione per l'arte. La sua formazione come scultore parte da Ortisei per maturare a Vienna all'Accademia di Belle Arti. Partendo dal disegno e dal modello in gesso, Anvidalfarei crea dal bronzo monumentali e drammatiche figure che spesso si rifanno a personaggi e temi della Bibbia. Ha esposto in vari centri dell'Alto Adige, a Innsbruck, nei luoghi della Memoria di Auschwitz in Polonia, a Vienna, alla Biennale di Venezia e nel Vorarlberg.

Gotthard Bonell nasce a Trodena nel 1953. I suoi studi si sono svolti tra Ortisei, Venezia, Milano, Salisburgo e Vienna. Il primo contatto con il mondo della pittura avvenne però a Cavalese nei primi anni ‘60 quando il padre lo portava alla domenica nella bottega del pittore Gino Bellante. Tematic...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Arte e cultura

Arte e cultura

Isgr.jpg colore_rosso.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg