Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Popoli

Laura Boldrini e le guerre mediterranee

Laura Boldrini e le guerre mediterraneeLaura_Boldrini_giornale_sentire.jpglaura-boldrini-giornale_sentire_2.jpg
Qui non si parla di art.11

Laura Boldrini è stata per ventiquattro anni impegnata nelle Agenzie delle Nazioni Unite, di cui gli ultimi quindici come portavoce dell’Alto Commissariato per i Rifugiati, prima di essere eletta presidente della Camera dei Deputati italiana. Si è scagliata in ogni modo contro guerre e violazioni dei diritti umani. Quando venne al festival dell'economia parlando di "interventismo" affermò che è possibile ed è giusto limitare la sovranità degli Stati (ad esempio per tutelare i diritti dei rifugiati, oppure per impedire che i diritti umani vengano scandalosamente violati dalle dittature o nel corso dei conflitti), ma intervenire non deve significare automaticamente usare le armi.

Ebbene, dopo aver dato una piccola sforbiciata ai costi del Parlamento (ora un semplice usciere della Camera prenderà 9.900 euro al mese) e dopo averli commentati ricorrendo all'esempio di San Francesco (sic!)  ha partecipato in una blindatissima Catania ai lavori del “Gruppo speciale sul Mediterraneo e il Medio Oriente” (GSM) dell’Assemblea parlamentare della Nato: è il luogo dove si discutono le strategie di guerra dei generali del Pentagono e dell’Alleanza Atlantica all’interno dei Parlamenti dei Paesi membri.

Dal 1996 i forum dei parlamentari del GSM analizzano le politiche di sicurezza Nato nell’area mediterranea e mediorientale; dal 2004 gli in...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Popoli

Popoli

copello_sentire.jpg colore_rosso.jpg banner_GIF_Sentire.gif DECENNALE.jpg