Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Ambiente

Castel Stenico sede della Riserva Biosfera Unesco

Castel Stenico sede della Riserva Biosfera Unesco1-concei3.jpg1-CONCEI_2.jpg1-lago_di_gardavallediledro.jpgriserva_biosfera_unesco.jpg
Sede prestigiosa

Come noto il territorio che si estende dalle Dolomiti di Brenta al Lago di Garda, "Alpi Ledrensi e Judicaria" è stato dichiarato Riserva della Biosfera UNESCO, al momento ve ne sono solo 10 in Italia.

Dopo la firma ufficiale di Parigi del 9 giugno, il gruppo di lavoro che si è impegnato per ottenere questo prestigioso riconoscimento ha scelto il Castello di Stenico come prestigiosa sede di rappresentanza della Riserva della Biosfera. La scelta, in accordo con il museo del Castello del Buonconsiglio di cui Stenico è sede distaccata non è casuale. Si tratta infatti di uno splendido maniero collocato al centro della zona geografica interessata, situato lungo un affascinante percorso che passa dalla Gola della Vela al lago di Toblino per giungere nel cuore delle Giudicarie, il maniero di Stenico si colloca a metà strada tra Riva del Garda, Madonna di  Campiglio, e il confine bresciano in posizione strategica.

Arroccato su un dosso roccioso da cui domina la valle, il ma niero è il simbolo del potere dei principi vescovi di Trento e per secoli è stato luogo di difesa e controllo del territorio. Il castello di Stenico, oltre ad essere il monumento artistico più importante per l’intera vallata, ne rappresenta l’identità e ne incarna le vicende millenarie. Sin dal XII secolo, fu occupato da un Capitano che, in nome del Principe Vescovo di Trento, esercitava la massima autorità politico-amministrativa e giurisdizionale. Con la fine del principato e il trasferimento della proprietà al governo austriaco, il castello divenne sede dell’Imperial Regio Giudizio e Ufficio delle Imposte.  Un’immagine del castello è presente anche nel mese di gennaio del celebre ciclo di affreschi di Torre Aquila al Castello del Buonconsiglio di Trento, dove viene immortalato dal maestro Venceslao in quello che gli storici dell’arte identificano come il primo paesaggio innevato della pittura occidentale

"La riserva Unesco è un traguardo molto importante che ci responsabilizza ancora di più in merito all'ambiente e allo sviluppo ecosostenibile del nostro territorio - aveva commentato il 9 giugno scorso l'assessore Mauro Gilmozzi - Ora comincia davvero la sfida per fare della 'Riserva della Biosfera Alpi Ledrensi e Judicaria". Dunque un'imperdibile occasione di sviluppo e opportunità di nuova occupazione.

"Sono convinto che la gestione della Riserva trentina affidata al consorzio BIM del Chiese, diventerà un esempio per l'UNESCO così come lo fu, nel 2009, l'iter di candidatura per le Dolomiti" aveva concluso Gilmozzi.

La promozione sarà affidata a Trentino Marketing.

2 luglio 2015


 

 


> progetti in corso: il Parco del Monte Baldo

Ambiente

Ambiente

colore_rosso.jpg banner_hotel.jpg