Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Ambiente

Quando nei campi brillavano le lucciole

Quando nei campi brillavano le lucciole1-lucciola2.jpg1-lucciole7.jpg1-lucciola.jpg
Madre Natura

Alzi la mano chi non ha mai subito da bambino il fascino magico delle lucciole. Un tempo era il rito serale che accompagnava i giochi di generazioni di bambini, in campagna come anche in città, dove ormai non si vedono più a causa anche dell'inquinamento luminoso.

Il gioco era cercare di metterle in un bicchiere per contemplare il mistero della loro luce. Al chiaro di luna, questi piccoli animali prosperavano nei nostri paesaggi. Purtroppo oggi è raro avventurarsi in città in questo piccolo insetto che in realtà è un coleottero, un animale notturno della famiglia dei Lampiridi.

Le lucciole sono per la maggior parte alate: una caratteristica, questa, che le differenzia da altri insetti luminescenti della stessa famiglia. Si conoscono circa 2.000 specie di lucciola.

Questi insetti vivono in una serie di ambienti caldi, ma anche in regioni più temperate, e sono abitualmente avvistate nelle sere d’estate. Le lucciole amano l’umidità e popolano in gran numero le regioni umide dell’Asia e delle Americhe. Nelle zone più secche, vivono in prossimità di aree piovose o bagnate che trattengono umidità.

La luce emessa è dovuta all'ossidazione del substrato fotogeno luciferina ad ossiluciferina, che avviene in presenza di ossigeno grazie alla catalisi operata dall'enzima luciferasi. È una luce fre...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Ambiente

Ambiente

Isgr.jpg copello_sentire.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg