Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Scienza e ricerca

Winter Universiade Conference 2013

Winter Universiade Conference 2013pistorius2.jpgsupporto-001.jpgpistorius.jpg
Aperta al Mart di Rovereto

(C.Perer) - Lo sport non è solo performance, può essere business, ricerca, industria, medicina, psicologia. Può trasformarsi anche in tecnologia fisioterapeutica, in sussidi, supporti, studi scientifici con ricadute economiche e anche...imprenditoriali.

E' quanto intende spiegare la  Winter Universiade Conference 2013. Innovazione e "accelerazione di business" sono le linee guida della sessione business dell’evento che si tiene oggi e domani 10 dicembre a Rovereto (sala conferenze del Mart).

E per dimostrarlo ben 29 esempi concreti. Eccone tre di questi: un'azienda finlandese, la Quuppa, ad esempio ha sviluppato sistemi di rilevamento della posizione di oggetti o persone, con monitoraggio della posizione e analisi del comportamento, applicabili a oggetti o atleti per attività sportive.

La Kinexon (Germania) ha sviluppato un sistema di monitoraggio delle prestazioni dell'atleta o della squadra in base alla sua localizzazione ed al suo movimento, e permette di valutare l'efficienza e le condizioni fisiche dei membri della squadra e di operare cambi di strategie e/o sostituzioni.

L'italiana CoRehab produce sistemi di riabilitazione e fisioterapia per gli arti inferiori a seguito di traumi (anche sportivi) in cui il paziente, equipaggiato di appositi sensori, comanda una serie di videogiochi la cui difficoltà e il cui risultato viene gestito a distanza da un fisioterapista che, tramite il gioco, pilota il programma di riabilitazione del paziente.

Sono solo tre esempi dei 29 "casi" che Marco Senigalliesi, Business Developer dell' Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT) ha selezionato per la sessione economica della conferenza internazionale promossa nell'ambito dell'ormai imminente Universiade. L'obiettivo è far leva sui settori imprenditoriale, dell’alta formazione e della ricerca per aumentare la competitività del sistema Europa.

L’EIT ICT Labs è un soggetto composto da sei “nodi” nazionali, situati in Francia, Germania, Paesi Bassi, Svezia, Finlandia e Italia: ogni nodo aggrega imprese, università e centri di ricerca. L'organismo opera in tre macro-aree: clima, energia e innovazione tecnologica L’obiettivo che si pone è rafforzare la capacità di innovazione dell’Europa nel campo delle tecnologie dell’Informazione e della comunicazione per favorire la crescita economica e la qualità della vita.

"Rientra nella nostra mission far incontrare i vari attori interessati all'innovazione con l’obiettivo di portare nuovi prodotti sul mercato” afferma Senigalliesi. “Da questo momento di incontro ci attendiamo risultati quali partnership, collaborazioni, nuovi progetti, stimoli all'imprenditoria ed internazionalizzazioni di soluzioni innovative che siano nel loro insieme motore, anzi gambe scattanti ed allenate, della ripresa economica europea".
Rovereto 9 dicembre 2013

Leggi su SENTIRE
> Anesi "Il convegno è l'eredità per il territorio"
> SPECIALE UNIVERSIADE

Scienza e ricerca

Scienza e ricerca

185x190.gif colore_rosso.jpg google_1.png banner_GIF_Sentire.gif banner_hotel.jpg