Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Mario Botta, vita di architetto

Mario Botta, vita di architetto 1-Botta_CPerer_22.jpg1-le-corbusier-chandigarh1.jpg1-grigio-dida.jpg1-Botta_CPerer_1.jpg1-Botta_al_Mart.jpg
gli incontri di SENTIRE

“È bello per l’architetto immaginare che il proprio lavoro, almeno in parte, diventi storia per il domani. E’ necessario per questo avere rettitudine e umiltà nell’affrontare il lavoro per far emergere valori forti e condivisi”. Mario Botta non ha mai dimenticato questo tipo d’umiltà e ricorda con piacere quando, da giovane apprendista “disegnatore”, carico d’entusiasmo, ha sognato, progettato e costruito la sua prima architettura.

“Ero animato unicamente da un’incontenibile passione che, nel tempo, ho poi capito essere la ragione portante di questo mio mestiere: quello di costruire pietra su pietra, quello di modellare lo spazio di vita dell’uomo. Un lavoro che ricerca quella sintesi di utilità e bellezza che chiamiamo architettura”.

Più di 90 i suoi progetti. Ha messo mano a mezzo mondo e nell’architettura sacra esprime il meglio di sé. Guardando indietro, Botta ama ricordare i pensieri pieni di stupore e la fame di certezze di quando da ragazzo fu affascinato dal costruire. Soprattutto insiste sulla responsabilità di chi progetta ambienti destinati ad un uso comune, quindi di proprietà collettiva.

“Dopo mezzo secolo, mi ritrovo, come allora, disarmato di fronte al mistero del processo creativo. Ho qualche esperienza in più ma sono senza alcuna certez...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Persone e idee

Persone e idee

Isgr.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg