Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Martino Gamper: ''Design is a state of mind''

Martino Gamper: ''Design is a state of mind''01_Museion_Gamper_Foto_Luca_Meneghel.jpg03_Museion_Kostner_Foto_Meneghel1.jpg02_Museion_Gamper_Foto_Meneghel.jpg
Eventi a Museion

"Design is a state of mind” è stata curata dal noto designer altoatesino Martino Gamper cioè dallo stesso artista.

L’esposizione, che ha visto Museion collaborare con due importanti realtà come le Serpentine Galleries di Londra e la Pinacoteca Agnelli di Torino, mette in luce la storia degli oggetti di design e del loro impatto sulla nostra vita quotidiana con un’ampia selezione di sistemi di scaffalatura dal 1930 ai giorni.

Martino Gamper (Merano, 1971) vive e lavora a Londra. Dopo aver lavorato come apprendista con un produttore di mobili a Merano, Gamper ha studiato scultura con Michelangelo Pistoletto presso l'Accademia di Belle Arti di Vienna.

Nel 2000 ha completato un Master al Royal College of Art di Londra, dove ha studiato con Ron Arad. Lavorando al confine tra design e arte, Martino Gamper si impegna in una serie di progetti, dalla progettazione espositiva, all’interior design, commissioni una tantum e design dei prodotti di massa per l'industria del mobile internazionale. Gamper ha presentato le sue opere e i suoi progetti in tutto il mondo.

Tra gli ultimi lavori realizzati, l’installazione per la boutique Valextra in via Manzoni a Milano nel Fuorisalone e i “corners”, le vetrine site specific disegnate per Prada. Gamper ha vinto il Premio Moroso per l'arte contemporanea nel 2011, e il Brit Insurance Designs of the Year...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Arte e cultura

Arte e cultura

Isgr.jpg colore_rosso.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg