Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Mirta De Simoni Lasta, Inside

Mirta De Simoni Lasta, Insidemirta_2.jpgmirta.jpg
nuova mostra a Trento

31 marzo 2016 - E' stata inaugurata nella Cappella S.Giovanni, all’interno della Cattedrale di S.Vigilio a Trento, la mostra personale di Mirta De Simoni Lasta dal titolo "Inside".

Sono esposte 12 grandi tele materiche astratte e monocrome; costituiranno un’unica installazione che sviluppa il concetto di viaggio emozionale ed introspettivo nell’interiorità.  “Il viaggio più lontano è quello all’interno di noi stessi”.(Anaïs Nin)
Il prof.Giuseppe Calliari scrive in catalogo: “Non è da tutti intraprendere la via della spogliazione e dell’ascolto, perché si tratta di una scelta sorretta da una raggiunta maturità umana ed espressiva. È la scelta di chi, esplorate altre vie, non arretra di fronte alla più esigente: sa di inoltrarsi in territori meno certi, meno abitati, meno luminosi e caldi, ma andare fino in fondo è divenuta esigenza primaria, nella solitudine della propria anima, sentita come preziosa e irrinunciabile. Un viaggio iniziatico percorso nel profondo, in quel ritorno a se stessi che è al centro di ogni itinerario sapienziale e che nell’invito di Agostino d’Ippona suona come esortazione carica di desiderio di autenticità: redde in te ipsum, fai ritorno in te stesso”.
Gli fa eco il filosofo don Marcello Farina: “Uno shock iniziale, benefico, seducente, ci accoglie: non sai se sia un cielo di nuvole bianche che poi si apre ad amplissimi spazi d’azzurro, o un oceano che dalla risacca spumeggiante ti spinge verso il suo centro, ornato di blu, che lo rende profondo"

All’interno della cattedrale è esposta un’ opera ispirata al testo dell’ Apocalisse di S. Giovanni. In catalogo mons.Lodovico Maule, Decano del Capitolo, scrive: “Nel “lietissimo spazio” il Tempo della Pasqua 2016 il visitatore o il fedele che varca la soglia della Cattedrale di san Vigilio e si spinge fino all’abside di san Giovanni, dove è il santo Fonte, incontra posta verso Est, una grande tela dell’artista Mirta De Simoni Lasta. Un’opera di luce, collocata per il Tempo pasquale, in questo luogo di storia millenaria…”

Attratta da sempre dai temi del sacro, Mirta De Simoni Lasta ama confrontarsi con l'astratto. Nessuna figura: le emozioni non sono suscitate dalle tradizionali ed eloquenti rappresentazioni della sofferenza. In quest'opera Mirta De Simoni Lasta è assolutamente fedele alla sua poetica, senza “cedimenti” dettati dalla specialità e diversità dello spazio e della “funzione” per cui l'opera è stata pensata.

"Forse l'utopia, il rinascere il preferire la vita alla morte possono essere il futuro possibile per l'uomo contemporaneo. Ad ogni notte segue un aurora" afferma Mirta De Simoni, artista nata a Cles che ha  esposto in America, Asia, Europa oltre che nella sua Italia.

"In questa nostra epoca, caratterizzata da instabilità, da scenari apocalittici, da tragedie umane e ambientali si potrebbe pensare che l'uomo abbia perduto la capacità  di desiderare e di volere qualcosa di grande per il futuro, di sperare" aggiunge l'artista, che si è spesso portata, con la propria arte, sulle vie del sacro, soglie che ha varcato sempre con grande rispetto.

Mirta, vive e lavora a Volano (Tn), a pochi chilometri da Rovereto. Con la speranza che porta nel cuore e un entusiasmo senza età, con la sua arte ha camminato, ma sempre in gran discrezione. Fa parte degli artisti del'Ucai di Trento, associazione che intende favorire l'elevazione culturale, morale, sociale e la formazione degli Artisti aderenti.
www.giornalesentire.it - 2016




La mostra rimarrà aperta dal 1 aprile al 23 maggio 2016
con orario : tutti i giorni dalle 9.00 - 12.00 / 14.30 - 20.00

 

LEGGI
> Emozioni in via Crucis di Gianmatteo Caputo
> I Luoghi dell'Eco
> La speranza dipinta
> Mirta De Simoni  su GIORNALE SENTIRE

Arte e cultura

Arte e cultura

colore_rosso.jpg boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif