Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

L'ultimo scherzo di Bruno Baroncini

L'ultimo scherzo di Bruno BaronciniBaroncini_010.jpgBaroncini_009.jpgBaroncini_006-001.jpgBaroncini_021-001.jpg
di Corona Perer

Raccontano i famigliari che quel giorno (l'ultimo della sua vita) avesse gioito di mattino presto sul suo balconcino di Via Maioliche a Rovereto per un oleandro che era tornato a fiorire dopo tanto tempo.
In quella stessa mattinata, due ore dopo, veniva trovato morto nell'orto di casa, dove stava raccogliendo l'insalata.
Stroncato da un infarto e forse vittima della migliore tra le morti che lui si augurasse.

Ci resta di lui questo crocifisso "anomalo", come anomala era stata tutta la sua arte: un Cristo di plastica. "Tutto ormai è di plastica, tutto è chimica, tutto è troppo insopportabilmente artificioso" diceva. E così ultimamente lavorava con la plastica,  quasi con foga,  con materiali che faceva venire apposta da Verona. In programma aveva una mostra da tenere nel 2016 nei locali della ex-Marangoni,  così  almeno diceva. "Ma non scriverlo: aspetta!" mi diceva con i suoi occhi che a volte venivano attraversati da fermenti luciferini.

C'era da credergli che avesse scelto uno spazio "anomalo": odiava musei, gallerie, galleristi, e tutto quel che gira intorno all'arte. Questo suo essere "diverso" lo aveva spinto ai margini che lui peraltro abitava agevolmente. Così gli si addiceva la frase evangelica "Nemo Profeta in Patria". Era un vero artista, ma non lo riconobbero.

...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Persone e idee

Persone e idee

Isgr.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg