Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Rossella Biscotti ''L'avvenire č dei fantasmi''

Rossella Biscotti  ''L'avvenire č dei fantasmi''Museion_Biscotti_3.jpgMuseion_Biscotti_16.jpgMuseion_Biscotti_Teste_Foto_Luis_Filipe_do_Rosario-001.jpgMuseion_Biscotti_60.jpgMuseion_Biscotti_43-001.jpg
La mostra di Museion

di Corona Perer  -   Per Museion, Rossella Biscotti aveva già realizzato un progetto sul lager di Bolzano (2008) partecipando poi alla collettiva “The New Public” curata da Rein Wolfs nel 2012. Quando si trattò di ragionare sulla shoah altoatesina, l'artista aveva sfidato la sua vertigine e camminato sul muro dell’ex- Lager di Bolzano, per poi raccogliere le testimonianze e le storie degli abitanti del quartiere. Rossella Biscotti apparentemente è minuta , ma basta scambiare due parole per avvertirne la decisione.
"Ha una forza caparbia, coraggio e un rigore come pochi" afferma la direttrice Letizia Ragaglia.

Pugliese di nascita (classe 1978 come Chiara Fumai che espone invece nella project Room),  anche Rossella Biscotti vive e lavora a Bruxelles. Premio MAXXI nel 2010,  è una delle più interessanti della sua generazione. Ha esposto a dOCUMENTA (13), Kassel nel 2012, alla Biennale di Venezia (2013) e a Manifesta 9, Genk nel 2011.

Per la mostra allestita al quarto piano di Museion è interessante fare notare da subito che il suo progetto si interseca con quello della collega coetanea: Chiara Fumai che farà la guida alla mostra della Biscotti in un modo molto singolare (dando voce e corpo alla terrorista tedesca Ulrike Meinhof).

Entrambe sono di fatto due archeologhe. Rossella Biscotti frequenta la storia e la...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Arte e cultura

Arte e cultura

Isgr.jpg colore_rosso.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg