Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Scienza e ricerca

Ítzi, le novitÓ a 25 anni dal ritrovamento

Ítzi, le novitÓ a 25 anni dal ritrovamentorekonstruktion_oetzi_ng_03_2011.jpgoetzi_viene_esaminato_dal_dott._egartervigl_foto_museo_archeologico_dellalto_adige.jpghomo_logo_detail.jpg
Nuove acquisizioni

19 settembre 1991: una data a suo modo storica per l'Alto Adige. Quel giorno, infatti, sul Giogo di Tisa, i coniugi germanici Erika ed Helmut Simon trovarono i resti di un uomo. Poco più tardi si scopri che si trattava di una mummia risalente ad oltre 5mila anni prima: fu l'inizio della storia di Ötzi, l'uomo venuto dal ghiaccio.
In occasione dei 25 anni dalla scoperta della mummia del Similaun, il Museo archeologico, l'Istituto per le mummie e l'Iceman dell'EURAC e l'Associazione turistica della Val Senales che ospita l'archeoParc, hanno organizzato una serie di eventi e manifestazioni. Sono emerse molte novità.

Il rame con cui è stata costruita l’ascia di Ötzi potrebbe non provenire dalle Alpi, come ritenuto finora, ma dai giacimenti della Toscana meridionale. Ötzi non si dedicava alla lavorazione del rame, come invece avevano fatto pensare le tracce di arsenico e rame trovate nei suoi capelli. Il suo assassinio potrebbe essere legato ad una situazione di conflitto accaduta qualche giorno prima della sua morte. Nonostante avesse un peso che rientrava nella norma e facesse molto movimento, l’Uomo venuto dal ghiaccio soffriva di arteriosclerosi. Ecco alcuni dei principali risultati scientifici che ricercatori di tutto il mondo hanno presentato al convegno che celebra questo venticinquesimo.

< la ricostruzione ...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Scienza e ricerca

Scienza e ricerca

Isgr.jpg colore_rosso.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg