Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Palazzo Fortuny tra Venezia e San Pietroburgo

Palazzo Fortuny tra Venezia e San Pietroburgopalazzo_fortuny.jpgFortuny-e-Wagner.jpgVaso_Fortuny.jpg
Eventi

Per tre generazioni hanno dato alla società del tempo artisti, architetti, musicisti e fotografi. Erano attivi a Venezia tra Ottocento e Novecento, i Cadorin, una famiglia che ha lasciato uno straordinario giacimento culturale: un patrimonio artistico e storico che la Fondazione Musei Civici di Venezia ha deciso di proporre come mostra a sè a Palazzo Fortuny.

E' stata Daniela Ferretti, responsabile del museo veneziano, a concepire la mostra che intende raccontare con la storia di una famiglia uno spaccato di Venezia del tempo. "La Bottega Cadorin. Una dinastia di artisti veneziani"  ha la cornice monumentale del palazzo (Palazzo Pesaro degli Orfei) patrimonio dei Fortuny.

La mostra che resterà aperta fino al 27 marzo 2017 consente di dispiegare oltre duecento opere selezionate sotto la prestigiosa direzione di Jean Clair, accademico di Francia e grande amico di famiglia ed è accompagnata da un ricco catalogo prodotto dalla Fondazione Musei Civici di Venezia, con saggi di Jean Clair, Laura Bossi Regnier, Valerio Terraroli, Silvia Carminati, Ester Brunet, Monique Cadorin, Marco Vallora.

Un percorso espositivo in grado di evocare e documentare non solo il fascino degli atelier di una ‘dinastia di artisti’, quale fu a tutti gli effetti questa famiglia - degna erede delle grandi ‘botteghe’ d’arte della Serenissima - ma anche il vivace contesto intellettuale della città di Venezia tra Otto e Novecento.

Palazzo Fortuny ricorda e conserva la memoria di Mariano Fortuny, uno dei più geniali e affascinanti artisti-designer del XX secolo, una casa-studio e atelier, donata alla città oggi sede del Museo Fortuny. A questa grande storia di mecenatismo è dedicata un'altra importante mostra questa volta estera e in una sede molto prestigiosa: l'Ermitage di San Pietroburgo.

Con oltre 200 opere tra abiti e costumi, disegni, tessuti, dipinti, sculture, fotografie e oggetti d’arte, il Museo Statale Ermitage con il suo direttore Michail Piotrovsky ha portato a compimento un progetto congiunto con la Fondazione Musei Civici di Venezia e la sua direttrice Gabriella Belli. Dalla Fondazione Musei Civici di Venezia - da Palazzo Fortuny e da Palazzo Mocenigo - sono giunti infatti 172 opere a San Pietroburgo.

L’evento, curato da Tatyana Lekhovich con la collaborazione di Daniela Ferretti e Chiara Squarcina, nasce anche grazie a prestiti di collezioni private italiane e russe e opere dell’Ermitage. Tra queste, ve n’è una in particolare alla quale il Museo russo è assolutamente legato e che considera tra i suoi capolavori inamovibili: il cosiddetto Vaso Fortuny.

 

La Bottega Cadorin
Una dinastia di artisti veneziani
Venezia, Palazzo Fortuny
26 novembre 2016
27 marzo 2017


 

MARIANO FORTUNY “THE MAGICIAN OF VENICE”
Collectioner. Artist. Couturier.
San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage
07 dicembre 2016 - 12 marzo 2017

Arte e cultura

Arte e cultura

DECENNALE.jpg banner.jpg colore_rosso.jpg apivita.jpg 1OS_5xmille_185x190.jpg